0 Condiviso 360 Visto

Letta e Conte chiudono campagna elettorale. Duello a poca distanza

Roma – “Viva l’Ue, l’Italia democratica e progressista. Viva il Pd. Andiamo a vincere domenica”. Sono le parole del Segretario Dem, Enrico Letta, da piazza del popolo. Prima di lui quasi tutti gli esponenti di partito hanno parlato. “Non permetteremo che la Costituzione venga stravolta dice Letta che assicura: Nella prossima legislatura il ddl Zan diventerà legge
Su questi temi si deve andare avanti, a partire dalla legge sulla cittadinanza. Si parla poi dell’Ucraina e della pandemia. E qui l’affondo al centrodestra da parte dei ministri Lorenzo Guerini e Roberto Speranza. Poco distanti, in piazza santi apostoli ci sono i 5 stelle.
“Ci avevano dato per morti, ma questa piazza mi sembra sintomo di buona salute” esordisce Giuseppe Conte dal palco che si rivolge agli elettori.
Domenica è un giorno importante. Dovete venire a votare per decidere il destino di questo paese. Poi attacca Draghi e la politica di posizionamento dell’Italia.
Questa guerra, con quale via di uscita la stiamo affrontando? dice. Vogliamo un negoziato o no? Il governo dei migliori ci ha chiesto: volete la pace o i condizionatori accesi? La pace è uscita dai radar, i condizionatori li abbiamo dovuti spegnere, chiosa infine il leader pentastellato