Bari, ex gestori Torre Quetta: chiesto il processo

BARI – Con L’accusa è di aver turbato la gara per aggiudicarsi la gestione del lido quattro anni fa, il caso della passata gestione di Torre Quetta arriva in procura. Dopo il contenzioso amministrativo, Il pm Domenico Minardi ha chiesto il processo per Rosa Di Modugno, numero uno dell’azienda Il Veliero, che ha gestito la spiaggia sino al 2020, e per Orlando Malanga, “gestore di fatto” dell’attività imprenditoriale. E il Comune di Bari in questo caso ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento definendo il tutto un Grave danno per la città che avrebbe creato anche allarme sociale e sdegno”. Gli ex gestori, quindi, al momento risulterebbero indagati. Intanto la spiaggia sul lungomare sud di Bari vive una nuova gestione con nuovi chioschi assegnati e nuove attività per essere attrattiva non solo nel periodo estivo.

Intanto solo qualche settimana fa – nella seconda metà di luglio – la Corte di Appello di Bari ha confermato il provvedimento di ammissione al controllo giudiziario che aveva consentito alla società la revoca della interdittiva antimafia, rigettando il ricorso della Procura: La società ‘Il Veliero’, ex gestore del bar di ‘Pane e Pomodoro’ e della spiaggia barese di Torre Quetta – scrivono da piazza De Nicola – in seguito all’applicazione del controllo ha operato in un contesto di piena legalità”.

L’interdittiva antimafia era stata disposta dalla Prefettura nel maggio 2020 e poi sospesa dal Tribunale di Bari nel gennaio 2021, quando i giudici avevano ammesso la società al controllo giudiziario. La Corte di Appello, nel luglio 2021, aveva poi ripristinato l’interdittiva accogliendo l’appello della Dda. L’ultima decisione deriva dall’annullamento con rinvio disposto dalla Cassazione a dicembre scorso.