0 Condiviso 705 Visto

Andria, controlli carabinieri: in casa con cocaina e hascisc. Nove persone segnalate come assuntori

ANDRIA- Uno è stato beccato in casa con 5 dosi di cocaina già pronte per lo spaccio, un pezzo di hascisc di 4,3, grammi, un bilancino di precisione e 350 euro in contanti. Altre nove persone sono state segnalate all’autorità amministrativa come assuntori di stupefacenti.

È accaduto ad Andria in occasione di servizi di controllo del territorio finalizzati a contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, quando la compagnia carabinieri di Andria ha provveduto a effettuare una perquisizione locale di iniziativa presso l’abitazione di un soggetto del luogo, all’esito della quale si è proceduto al sequestro di 5 dosi di cocaina già pronte per lo spaccio per un peso totale di 2 grammi, di un pezzo di hascisc per un peso di 4,3, grammi, di un bilancino di precisione e della somma in contanti di 350 euro, presunto provento dell’attività illecita.

Il soggetto è stato arrestato e, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, associato presso la casa circondariale. A seguito della convalida, il gip presso il Tribunale di Trani ne ha disposto gli arresti domiciliari.

Nel contempo ben 9 persone sono state segnalate alla Prefettura di Barletta quali assuntori di sostanze stupefacenti procedendo al sequestro di 0,1 grammi di cocaina, 1,1 di hascisc e 1,6 di marjuana, nonché di uno spinello già confezionato. L’attività di contrasto proseguirà senza soste con l’impiego di maggiori forze e di unità cinofile nei principali punti sensibili e dei luoghi di aggregazione di giovani, in quanto proprio l’uso di sostanze stupefacenti, al pari di quelle alcoliche e psicotrope, sono, ormai, le maggiori cause delle cosiddette “stragi del Sabato Sera”.