Volley: Prisma Taranto cade con campioni d’Italia

Civitanova sbanca il PalaMazzola: 3-0 alla Prisma Taranto nella gara inaugurale della Superlega 2022/23. Ai rossoblù non sono bastati il cuore, gli acuti di Antonov (che chiude con 14 punti e il 50 % di positività in attacco) e il ritrovato Stefani (13 punti e 57% di positività) per ottenere punti con la corazzata marchigiana in un palazzetto gremito come non lo si vedeva da tempo (quasi 1200 spettatori). I cucinieri, trascinati da Zaytzev, mvp di serata, e con una sapiente regia orchestrata da De Cecco, hanno la meglio in tre set. La Prisma Taranto recupera in extremis capitan Falaschi dando filo da torcere, più di quanto il risultato finale non dica.

IL MATCH La Gioiella Prisma Taranto schiera la diagonale Falaschi – Stefani, al centro Alletti e Gargiulo, in posto 4 Antonov-Loeppky, libero Rizzo. La Cucine Lube Civitanova è sul parquet con Chinenyeze e Anzani al centro, Garcia e De Cecco in diagonale, Zaytzev e Bottolo in 4.

Primo set Inizio in equilibrio per le due squadre, con il primo break firmato da Antonov con un ace. Alletti in primo tempo regala il 6-4. Gargiulo ferma Zaytzev a muro per il 7-5. Bottolo impatta con un buon colpo in diagonale 8-8. Alletti mantiene il vantaggio firmando il 10-9. Stefani, con un buon colpo, si aggiudica l’11-10, poi Loeppky allunga ancora 13-11. Alletti con un ace conquista il 14-11. Mister Blengini è costretto al primo time out. Al rientro Stefani continua a spingere e con un mani-out si aggiudica il 15-13. Antonov fa anche lui mani-out e Taranto allunga 17-14. Stefani, incontenibile da posto 2, mette a terra il 18-15. Un attacco di Garcia e una doppia a Falaschi fanno avvicinare la Lube: coach Di Pinto provvede a chiamare time out.  Al rientro Nikolov fa ace e Zaytzev sorpassa per il 19-20  e subito dopo Anzani viene murato per il 19-21. Stefani riesce a penetrare la difesa di Balaso e di D’Amico, schierato in difesa per il giro dietro. Zaytzev fa ace per il 21-24, poi spara out il servizio. Antonov guadagna il 23-24 con un lungolinea, ma Loeppky sbaglia il servizio ed il set si chiude sul 23-25.

Secondo set Nel secondo parziale, il primo break lo firma Zaytzev 5-7 con un mani out. Il vantaggio per i cucinieri persiste finché Antonov non impatta sul 13-13. Garcia schiaccia out e Taranto sorpassa il 15-14, con Loeppky che raddoppia: è 16-14. Dall’altra parte della rete D’Amico subentra ancora a Bottolo per il giro in difesa. Stefani mantiene i due punti di vantaggio con un mani out 17-15, poi Garcia attacca out e Taranto allunga 18-15. Poi ace di Falaschi, il PalaMazzola esplode: è 19-15. La Lube, però, non muore mai e risale velocemente la china. Nikolov fa ace e la Lube arriva al 20-20. Pipe di Loeppky a segno per il 21-20. Bottolo però tiene testa per il 21-21, poi va in battuta e fa ace, è 21-22. Loeppky schiaccia out e regala il 22-24, Stefani agguanta il 23-24. De Cecco con un pallonetto firma il 23-25 e la Gioiella Prisma Taranto si mangia ancora le mani per un set condotto alla pari ma smarrito proprio nelle battute finali.

Terzo set Si porta subito avanti la Lube 6-10. Entra Lucconi per Stefani, ma viene murato: è  9-12 in favore dei marchigiani. Gargiulo tiene vivi i rossoblù e firma il 10-13 e subito dopo l’11-14. Antonov tiene botta, poi Zaytzev attacca out e la Gioiella si riavvicina 14-15, tanto che mister Blengini è costretto al time out. Stefani rientra però viene però murato per il 14-17. A Lube allunga e si porta sul 18-20 trascinata da Zaytzev e Garcia, poi Loeppky non trova le mani del muro e concede il 18-21. Adreopoulos sbaglia il servizio per il 20-24, poi Antonov riesce a passare con un pallonetto 21-24. Ultimo punto: Stefani sbaglia il servizio e concede la vittoria 3-0 21-25. Applausi, comunque tanti applausi, dal PalaMazzola per un esordio comunque positivo, nonostante il finale, per i rossoblu di coach Di Pinto

Gioiella Prisma Taranto: Stefani 13, Antonov 14, Gargiulo 8, Alletti 6, Falaschi 1, Rizzo L, Lucconi 1, Loeppky 6, Cottarelli, Andreopoulos, N.e. Ekstrand, Larizza, Pierri

Cucine Lube Civitanova: Garcia 9, Zaytzev 10, Chinenyeze 9, Nikolov 3, De Cecco 4, Anzani 4, Bottolo 8, D’Amico, Balaso Libero Diamantini n.e. Sottile, Gottardo, Ambrose, Yant

Muri: Gioiella Prisma 3, Cucine Lube Civitanova 8

Ace: Gioiella Prisma 3, Cucine Lube Civitanova 5

Arbitri: Boris Roberto e Canessa Maurizio

Pubblico: 1163 spettatori