Futsal C/M: Conversano, che successo con la capolista Andria

Gli Azzurri Conversano minano le certezze dalla capolista Futsal Andria e nella prima uscita casalinga del nuovo anno conquistano un successo non soltanto di prestigio, ma anche molto pesante per la classifica. Dopo quindici giornate di campionato, infatti, la lotta per non retrocedere si fa sempre più incandescente e i tre punti ottenuti contro la prima della classe sono un bel messaggio anche per tutte le rivali.

LA GARA – Mister Giliberti ha i suoi soliti bei problemi di formazione, ma si consola con il recupero di Donato Sibilia ed il ritorno di Antonio Cannone, reduce da due giornate di squalifica. E proprio i due rientranti vanno a formare il quintetto iniziale insieme a Pedone, Corona e Achille. Dall’altra parte, invece, il tecnico Olivieri punta ad allungare la serie di risultati utili consecutivi e si affida ai suoi uomini migliori in formazione pressoché tipo.

In avvio le due formazioni si studiano con i padroni di casa che dimostrano di non accusare nessun timore reverenziale nei confronti della capolista e provano a giocarsi le proprie chances, come aveva preannunciato Giliberti in fase di presentazione del match. Di fatto la gara decolla dopo dieci minuti di gioco quando, nel giro di una manciata di secondi, gli uomini del presidente Mino De Girolamo piazzano l’uno-due che indirizza le sorti del match. Sono Lemonache e Corona in rapida successione a firmare il 2-0 in favore degli Azzurri, un risultato che porta l’allenatore andriese a giocarsi la carta del quinto di movimento già sul finire di prima frazione.

Ed è a questo punto che sale in cattedra un monumentale Sibilia il quale respinge ogni tipo di attacco ospite congelando il risultato fino all’intervallo: il primo tempo si chiude dunque sul parziale di 2-0 in favore dei conversanesi. Nella ripresa l’Andria torna subito in campo con il portiere di movimento e dopo cinque minuti di gioco accorcia le distanze con Josè David. Ne trascorrono altri quattro di giri di orologio e gli ospiti riacciuffano il punteggio con capitan Somma il quale gela il palazzetto Pineta firmando la rete del 2-2.

La rimonta galvanizza i biancoazzurri che cominciano a credere anche nel sorpasso continuando ad attaccare in superiorità numerica. Ma il quinto di movimento, si sa, è sempre un’arma a doppio taglio ed è così che al minuto quattordici Cannone recupera palla nella sua metà campo e a porta praticamente sguarnita firma il gol del nuovo vantaggio locale. Nel finale l’Andria ci prova con la forza della disperazione, ma gli Azzurri si difendono con ordine e compattezza portando a casa una vittoria fondamentale per il prosieguo del campionato. Nel prossimo turno gli uomini del presidente De Girolamo saranno di scena a Ruvo in casa del Futsal Byre, reduce da due sconfitte consecutive.

Azzurri Conversano – Futsal Andria 3-2 (p.t. 2-0)
Azzurri Conversano: Sibilia, Bratta, Pedone, Lemonache, Novelli, Masi, Laneve, Corona, Ciavarella, Achille, Cannone, Pascale. All.: Gianpiero Giliberti
Futsal Andria: Porro, Sasso, Somma, Sgarra, Jose David, Tricarico, Rella, Bruno Rossa, Ferrucci, Spadavecchia, Patruno, Sinigaglia. All.: Luigi Olivieri.