Lecce: Hjulmand espulso, gestaccio del papà ai tifosi della Roma

Ventesimo del primo tempo, all’Olimpico il Lecce è sotto di un gol con la Roma. Hjulmand e Belotti si contendono un pallone in mezzo al campo entrando, entrambi, in scivolata. Per l’arbitro Pronterà è tutto regolare, si continua a giocare. Qualche istante dopo, però, il direttore di gara viene richiamato al monitor dal Var per rivedere l’azione: l’intervento del capitano del Lecce è a martello, va punito con il rosso. La squadra di Baroni resta in 10 dopo appena 22 minuti, con tutta una partita da giocare.

Il cartellino sventolato sulla faccia del numero 42 salentino viene accolto con un boato dal pubblico dell’Olimpico ed è a quel punto che il papà di Hjulmand, seduto in tribuna con la moglie accanto, non ci vede più: posa la birra, si alza in piedi di scatto e si sfoga con un gestaccio inequivocabile. La scena viene ripresa e immortalata da un tifoso della Roma, che la ripropone su Twitter con tanto di commento a corredo: “I genitori di #Hjulmand accanto a me allo stadio la prendono benissimo… #RomaLecce #SerieA”.