Archivi categoria : Calcio

Monopoli, con la Reggina è anche sfida social

E’ cominciata la settimana che porta a Monopoli-Reggina, big match del decimo turno del girone C del campionato di serie C, in programma domenica alle ore 15 allo stadio Veneziani. Si sfidano, un po’ a sorpresa, le due seconde della classe. Un po’ a sorpresa perché se era pronosticabile a inizio campionato una Reggina nei quartieri altissimi della classifica, stessa cosa non si può dirsi per i biancoverdi, apparsi un treno in corsa dall’arrivo di Scienza. Il Monopoli, da quando si è insediato il tecnico piemontese in panchina ha conquistato 16 punti nelle ultime 7 gare e viene da un filotto di sei risultati utili consecutivi, cinque vittorie e il pareggio di Bari. La squadra di Toscano, invece, è l’unica imbattuta del girone. 5 vittorie e 4 pareggi fin adesso, con il successo sul Catanzaro di sabato scorso che ha dato ancor più entusiasmo ad un ambiente già galvanizzato da 9 mesi a questa parte, quando Gallo ha rilevato la società facendo subito le cose in grande. Tra gli ex spiccano i nomi di Paolucci e Sounas, i cui trasferimenti in Calabria non sono stati accolti con favore da dirigenza e tifoseria monopolitana. Nel frattempo la sfida impazza anche sui social. Il Monopoli fa la parte di Batman con il suo bomber Jefferson, la Reggina quella di Joker con Simone Corazza, il suo capocannoniere. Il Monopoli farà la parte del buono, la Reggina quella del cattivo. Con un pubblico pronto a trascinare la squadra per scrivere un lieto fine.

S.S.C. Bari, 10 punti in 4 gare: Vivarini “risolleva” i biancorossi

La cura Vivarini funziona. Eccome se funziona. Quattro partite, dieci punti conquistati e un cammino da grande. Il pareggio con il Monopoli e le tre vittorie consecutive con Picerno, Cavese e Ternana. Un crescendo per la formazione del tecnico abruzzese che ha esordito, 24 ore dopo il suo arrivo, con nel derby pugliese con il Gabbiano e poi ha cominciato a lavorare dando un’impronta, settimana dopo settimana, sempre più visibile alla sua squadra. A Picerno piccoli passi in avanti, con la Cavese la prima prestazione travolgente con il 4-0 rifilato ai campani e infine la vittoria con la Ternana con un atteggiamento da grande squadra. Attendista, senza rischiare, nella prima frazione e capace di far male nel secondo tempo, con la consapevolezza di chi sa aspettare, amministrare e poi colpire. Come è avvenuto con Sabbione, che ha messo in ghiaccio la partita. Sicuramente la gara più convincente, che lascia in dote una squadra che può sedersi al tavolo delle grandi del Girone C. E non solo per ciò che si è visto sul rettangolo verde ma anche per la classifica, che ora dice quinto posto e soli punti dalla vetta. È indubbiamente ritrovato il Bari targato Vivarini: una squadra corta, intensa, che soffre molto meno rispetto al passato e capace di colpire. Cresciuta nel collettivo ma anche e soprattutto nei singoli. Il trio Sabbione-Di Cesare-Perrotta incomincia a funzionare, Costa è tornato il calciatore apprezzato negli anni passati e in avanti la coppia Antenucci-Simeri sembra ingranare pian piano. È rientrato Folorunsho, che ha trovato l’esordio in campionato dopo l’infortunio al menisco. E c’è ancora tanto da lavorare, ma la strada imboccata è finalmente quella giusta.