Volley: Taranto torna da Monza con tanti rimpianti e 0 punti

All’Arena di Monza la Gioiella Prisma Taranto si arrende ai padroni di casa al termine di un match tiratissimo e conclusosi con il punteggio di 3-1 (25-23, 22-25, 27-25, 30-28) con un avvicendarsi di sorpassi e controsorpassi per tutta la sua durata.

Monza ha avuto la meglio spingendo al servizio, trascinata da Szwarce Maar, con un ottimo Davyskiba: impeccabili nel fondamentale. Nel secondo parziale Loeppky viene sostituito per un problema fisico con Charalampos che fa il suo e mette a terra palloni scottanti (saranno 8 i punti a fine gara).

Molti, moltissimi rimpianti però per il terzo e quarto parziale nei quali la Gioiella si porta prima in vantaggio di due punti per poi farsi riprendere e perdere 27-25, e successivamente avanti addirittura di sei lunghezze, che non bastano ad allungare al tie-break, perso ancora ai vantaggi per 30-28.

“Nonostante il risultato abbiamo giocato una buona pallavolo – commenta Andreopoulos Charalampos, schiacciatore greco della Gioiella Prisma – sono stato chiamato a sostituire Eric e ho cercato di farlo al meglio. Purtroppo non siamo riusciti a concludere positivamente le fasi finali del terzo e quarto set, ora dovremo analizzare quel che ci è successo nel dettaglio. Dalla mia prospettiva, penso che Monza abbia fatto uno sforzo notevole dalla linea dei nove metri che ha determinato la vittoria e non siamo riusciti a contrastarli ricevendo adeguatamente”.

IL MATCH Monza schiera Zimmermann-Szwarc in diagonale, Di Martino-Galassi al centro in banda, Davyskiba-Maar in banda, il libero è Federici. La Gioiella Prisma comincia con la diagonale Falaschi-Stefani, al centro Alletti-Larizza, in posto 4 Antonov-Loeppky, libero Rizzo.

PRIMO SET Taranto si porta in vantaggio dopo i primi scambi con un bel muro su Szwarc e una diagonale di Stefani, poi il muro di Stefani su Davyskiba permette il primo break dei rossoblù 5-7. Szwarc attacca out e la Gioiella va avanti 5-8. Stefani viene murato sull’8-9. Larizza attacca out e Monza sorpassa 10-9. Loeppky impatta 10-10, poi sorpassa nuovamente 10-11. Lo stesso Loeppky mura Szcwarc. Maar attacca out e permette il 12-14. Szcwarc però passa con un mani-out mentre Stefani si fa murare, poi Antonov fa invasione e Monza si porta di nuovo avanti 17-15. La Gioiella però non si ferma e Stefani riconquista il vantaggio 17-18. Stefani fa un altro mani out 19-20. Davyskiba fa ace e conquista il 21—20. Szcwarc in diagonale firma il 22-21. Stefani fa un altro mani out e mantiene la parità. Stefani ancora tiene la parità con un mani out 23-23. Chiude Scwarc25-23.

SECONDO SET Nel secondo set Monza si porta avanti 8-5, poi Allletti con una fortunata serie al servizio riporta la parità 8-8. Larizza mura Di Martino per il 10-10. Alletti mura Davyskiba e Taranto sorpassa. Antonov firma il 13-14. Antonov fa ace per il 13-15. Loeppky firma in diagonale il 15-17.Maar però aggancia di nuovo sul 18-18. Swarc viene murato per il 19-21. Galassi sbaglia il servizio e mantiene il 20-22.  però Scwarc riconquista la parità. Stefani firma il 22—23. Charalampos firma il 22-24. Stefani mette a terra il 22-25.

TERZO SET Nel terzo parziale Taranto parte in svantaggio ma con Charalampos su Loeppky, piano piano riesce a recuperare il gap e sul 7-7 Anonov mura Scwarc. Il punto a punto prosegue, Antonov firma l’11-11 in pipe. Larizza tiene vivo il match con una bella 7 per il 12-12. Davyskiba fa un break e conquista il 17-15. Antonov trova dei varchi nel muro brianzolo e firma il 19-18. Falaschi aggancia 19-19. Charalampos in lungolinea firma il 20-21. Tefani guadagna il 20-22. Maar fa mani out 21-22. Szwarc fa 23-23. Stefani fa il 23-24. Alletti guadagna il 24-25. STefani si fa murare poi fa Monza fa ace su Chalampos e si chiude 27-25.

QUARTO SET Anche il quarto set inizia all’insegna dell’equilibrio. Antonov fa ace per il 6-8. Altro ace di Antonov per il 6-9. Alletti firma il 7-11. Charalampos mette a terra il 7-13. Stefani trascina 9-14. Di Martino schiaccia out e Taranto allunga ancora 10-16. Monza guadagna qualche punto ma Antonov tiene il passo 14-18. Charalampos conquista il 18-22. Doppio ace di Szcwarc e Monza aggancia. Maar attacca out 22-24. Monza fa un altro doppio ace e guadagna i vantaggi. Chiude un muro su Stefani 30-28: vince Monza, a Taranto resta il dispiacere di non aver portato a casa punti, ma anche la consapevolezza di continuare nella sua fase di crescita.

Vero Volley Monza – Gioiella Prisma Taranto 3-1 (25-23, 22-25, 27-25, 30-28)

Vero Volley Monza: Zimmermann 1, Davyskiba 23, Di Martino 7, Szwarc 25, Maar 22, Galassi 4, Federici (L), Beretta 0. N.E. Pirazzoli, Magliano, Visic, Marttila, Frascio, Rossi. All. Eccheli.

Gioiella Prisma Taranto: Falaschi 1, Loeppky 8, Larizza 6, Stefani 22, Antonov 18, Alletti 11, Ekstrand 0, Rizzo (L), Cottarelli 0, Andreopoulos 8. N.E. Pierri, Gargiulo. All. Di Pinto.

Arbitri: Florian Massimo, Braico Marco

Note: Spettatori: 784. Durata set 33′, 31′, 39′, 44′. Tot. 2h27′. Vero Volley Monza: battute vincenti 7, battute sbagliate 21, muri 13, errori 27, attacco 48%. Gioiella Prisma Taranto: battute vincenti 6, battute sbagliate 14, muri 12, errori 22, attacco 46%. MVP: Szwarc (Vero Volley Monza). Impianto: Arena di Monza