Covid, Caso Gemmato. Pd chiede dimissioni del sottosegretario

Roma – E’ bufera politica sulle parole del sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato a proposito dell’efficacia dei vaccini Covid.
Tanto è bastato a far infuriare l’opposizione che subito attacca: “Un sottosegretario alla Salute che nega i vaccini non può rimanere in carica”, ha scritto il segretario del Pd Enrico Letta. A fargli da eco Carlo Calenda. “Si deve dimettere”, dice il leader di Azione. Ma a difenderlo ci sono gli esponenti di Governo e di partito nonostante lo stesso Gemmato ha poi chiarito con un comunicato: “I vaccini sono armi preziose contro il Covid, dice, le mie parole sono state strumentalizzate”. Intanto Giorgia Meloni, impegnata nel G20 a Bali incontra a margine dei lavori il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden e il presidente turco, Erdogan per discutere della situazione sui migranti ma non il presidente francese, Macron segno che la ferita non è ancora guarita nonostante la telefonata del capo dello stato Sergio Mattarella.