0 Condiviso 1161 Visto

Alla guida ubriachi e drogati: pugno duro della Polizia stradale a Gallipoli, 10 patenti ritirate

GALLIPOLI- Sono dieci le patenti ritirate nella notte del 7 agosto a Gallipoli, tra cui tre neopatentati, e 201 punti decurtati dagli agenti della Polizia stradale nell’ambito della campagna nazionale, rivolta al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope.

Si tratta di una delle aree di intervento pubblico sulla quale l’Unione Europea ritiene debba essere concentrata l’attenzione degli Stati membri per ridurre sensibilmente l’incidentalità stradale negli anni a venire e, dunque, la Sezione Polizia Stradale di Lecce ha intensificato i controlli con l’impiego di un considerevole numero di pattuglie.

Tali dispositivi di controllo sono stati effettuati da 7 operatori della Specialità della Polizia Stradale di Lecce, unitamente a sanitari a bordo di un laboratorio mobile messo a disposizione dalla società Forensic Lab Service s.r.l. che ha messo a punto uno specifico “protocollo operativo per l’accertamento della guida sotto l’influenza di sostante stupefacenti” direttamente su strada.

L’attività di accertamento delle condizioni psico-fisiche dei conducenti dovuta all’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti è avvenuta a cura del personale sanitario utilizzando test qualitativi monouso per la ricerca di tracce di droghe nella saliva degli stessi. I controlli sono avvenuti nel rispetto della privacy a bordo della autovettura dei conducenti per eseguire con la dovuta riservatezza gli accertamenti clinici analitici con apparecchi portatili, su campioni di saliva prelevati, in modo non invasivo.

In caso di esito positivo dei test rapidi di screening, ulteriori aliquote di campioni di saliva prelevate, con le garanzie medico-legali richieste dalla vigente normativa, sono state analizzate direttamente su strada con analisi di secondo livello della saliva a mezzo di cromatografia liquida di elevata precisione ed affidabilità. In caso di esito positivo dell’esame di conferma, la sezione Polizia Stradale di Lecce ha proceduto alla contestazione dell’illecito di cui all’art. 187 C. d. S. direttamente su strada, alla trasmissione della patente di guida alla Prefettura competente e al sequestro del veicolo ex art. 224 ter Codice della strada finalizzato alla successiva confisca qualora il trasgressore fosse risultato anche proprietario del veicolo.

La custodia dei campioni di saliva, per un anno, per eventuali controanalisi sarà assicurata dal laboratorio di Farmacotossicologia e Qualità Analitica dell’ospedale di Pescara.

L’accertamento dell’eventuale alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool èavvenuta con precursori ed etilometri in uso alla Polizia Stradale.

Nel corso del servizio:

– 69 conducenti sono stati sottoposti al test di screening per l’assunzione di alcool con precursori che valutano la presenza di alcool nell’aria espirata; i conducenti positivi al precursore sono stati sottoposti alla prova dell’etilometro.

– 10 sono stati quindi i conducenti risultati positivi agli accertamenti alcolemici per i quali si è proceduto al ritiro della patente di guida ai fini della sospensione, dei quali tre conducenti sono risultati essere neopatentati;

– 7 conducenti sono risultati positivi all’assunzione di sostante stupefacenti alla guida (2 cocaina e 5 cannabinoidi) denunciati direttamente ai sensi dell’art. 187 del c.d.s.

Sono state contestate inoltre 7 sanzioni per violazioni al Codice della Strada: mancata revisione periodica, patente scaduta di validità, superamento con semaforo rosso, mancato possesso dei documenti.

L’incremento del traffico turistico dovuto all’avvio della stagione estiva comporterà per la Polizia Stradale il rafforzamento dell’attività istituzionale di controllo al fine di garantire la fluidità della circolazione in condizioni di massima sicurezza. Si prevede pertanto la prosecuzione dell’attività di prevenzione lungo gli itinerari di interesse turistico e verso i luoghi di ritrovo giovanile con l’attuazione di gruppi operativi finalizzati al controllo delle condizioni di alterazione psicofisiche alla guida dovute all’uso di alcool e droghe. Saranno utilizzate tutte le tecnologie disponibili per contrastare l’inosservanza delle norme sui limiti di velocità e sull’uso improprio delle corsie di emergenza, nonché mirati servizi per il contrasto delle violazioni sull’uso del telefonino con l’impiego di personale a bordo di veicoli colori di serie (auto civili) considerando che la distrazione alla guida si annovera tra le cause più frequenti di incidenti stradali. Inoltre, saranno incentivati controlli ai veicoli per il trasporto collettivo di persone sia turistico che di linea.