Brindisi-Casarano: Finisce pari tra risse ed espulsioni

Finisce senza vincitori né vinti il derby del “Fanuzzi” tra Brindisi e Casarano. È stata una gara particolarmente intensa dal punto di vista tecnico e agonistico, oltre che molto sentita come testimoniano i diversi espulsi e le numerose risse.

A sbloccare il risultato, nella prima frazione di gioco, è stato il Brindisi con D’Anna, pari del Casarano nel finale con Saraniti. La squadra di Ciro Danucci ha giocato per tutta la seconda frazione in inferiorità numerica per il rosso rimediato da Alex Sirri nell’intervallo, chiudendo la contesa in 9 a causa dell’espulsione di Zampa.

Da segnalare, al 63’, un episodio singolare: Vailati di Crema ha prima concesso un calcio di rigore al Casarano per un presunto fallo di mani in area di Gorzelewski, salvo tornare immediatamente sui suoi passi giudicando l’intervento con il petto. (Foto Simona De Maria / Brindisi FC)

BRINDISI-CASARANO 1-1

RETI: 20’ D’Anna (B), 88’ Saraniti (C)

BRINDISI (4-2-3-1): Vismara, Valenti, Esposito, Sirri, Baldan, Cancelli, Zampa, D’Anna (75’ Malaccari), D’Ammaco (46’ Gorzelewski), Palumbo (60’ Strauciuc), Santoro (83’ De Rosa). Panchina: Olivero, Triarico, Di Piazza, Coppola, Mina. All. Danucci.

CASARANO (4-3-1-2): Baietti, Filippi, Guastamacchis, Pambianchi, Sepe, De Luca (54’ Ortisi), Marsili (71’ Garcia), Cannavaro, Strambelli, Burzio (75’ Dellino), Saraniti. Panchina: Carotenuto, Vitofrancesco, Rizzo, Barbetta, Cecere, Navas. All. Costantino

ARBITRO: Gianmarco Vailati di Crema. Assistenti: Massari di Molfetta e Alessandrino si Bari.

AMMONITI: Saraniti, De Luca, Sepe (C); Dammacco (B).

ESPULSI: Sirri (B) durante l’inervallo; Zampa (B) all’83’ per doppia ammonizione. Montervino (dirigente Casarano) e Guardascione (dirigente Brindisi) all’88’.