Bari, un almanacco per i gusti della Puglia

BARI – “Quanto sappiamo di ciò che mangiamo, in terra di Puglia? Come nasce il rapporto tra cibo e tradizione e, soprattutto, come si mantiene integro al tempo del web 3.0? Il consiglio regionale della Puglia ha accolto la presentazione del nuovo volume di Michele Polignieri e Nicola Curci “Almanacco alimentare di Puglia. Gusti, sapori, varietà”, Progedit. L’uomo di internet – secondo i due autori – ha perso il suo legame con la materia-cibo e l’unica via di fuga dall’oblio è la ricostruzione del tracciato che lo lega a ciò che mangia, partendo da ciò che ha conosciuto con istinto da bambino, per ritrovare la strada della conoscenza. Nella nuova fatica letteraria, Polignieri e Curci hanno provato a scandagliare ogni angolo remoto della nostra terra, per dare volto e sostanza ai protagonisti della quotidianità alimentare: contadini, allevatori e pescatori, sapori, odori, colori, ricordi. Il cibo in Puglia diventa così ambasciatore della civiltà di un popolo, elevandosi ad arte, spirito, scienza, dispiegando orizzonti di saperi, ma anche orizzonti di esperienze di appagamento del gusto narrando favole di terra e di mare.