Taranto: Kyma Ambiente, si dimette responsabile selezioni

In merito alle selezioni pubbliche di Kyma Ambiente, così come già comunicato dall’azienda lo scorso 25 novembre, il Consiglio di Amministrazione ha determinato la sospensione, in via di autotutela, di tutte le procedure di selezione in oggetto.

Inoltre l’incaricato di Responsabile Unico del Procedimento delle stesse selezioni ha rassegnato le sue dimissioni irrevocabili dalla carica di R.U.P.

Kyma Ambiente fa sapere che ha attivato e sta adottando tutte le misure e i procedimenti previsti dalla normativa di legge e di contratto a propria tutela.

Il presidente e il Consiglio di amministrazione dichiarano: «I nostri uffici hanno manifestato alle Forze dell’Ordine, demandate dalla Procura di Taranto a indagare sulla vicenda, la propria più ampia collaborazione ai fini dell’accertamento dei fatti, assicurando un supporto continuo».

Il commento del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci: «L’amministrazione comunale sta seguendo la vicenda, confermando la massima fiducia nel lavoro della magistratura tarantina e totale collaborazione. È una questione che merita chiarezza, lo dobbiamo a tutti i cittadini».