Taranto, bar stazione chiuso: consigliere regala acqua

“Il bar della stazione ferroviaria di Taranto è chiuso. In biglietteria, nelle sale d’attesa, sui binari, non ci sono distributori automatici. Chi parte o arriva in treno da Taranto non può dissetarsi o gustare un caffè o un latte caldo. Nei giorni scorsi ho evidenziato questa e altre situazioni di disagio a Rete Ferroviaria Italiana (RFI), ma non ho ottenuto i riscontri auspicati. Per questo, stamattina ho distribuito gratuitamente bottigliette di acqua ai passeggeri in arrivo e in partenza dalla stazione di Taranto”, scrive in una nota consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (PD).

“La mia iniziativa vuole essere un ulteriore stimolo affinché a Taranto, terza città dell’Italia Meridionale peninsulare, siano garantiti i servizi essenziali in un’infrastruttura da cui transitano ogni giorno migliaia di persone. In poco più di mezz’ora ho distribuito circa un centinaio di bottigliette d’acqua tra lo stupore, i ringraziamenti e l’incoraggiamento dei cittadini che hanno apprezzato il gesto e hanno lamentato i tanti disagi che sopportano quotidianamente”, prosegue Di Gregorio.

“Sappiamo che dalla prossima estate dovrebbero iniziare i lavori per un radicale restyling della stazione di Taranto. Lavori che renderanno questa importante infrastruttura finalmente efficiente e in linea con moderni standard di servizio e accoglienza. Non possiamo, però, restare inermi sino alla conclusione dell’intervento: si può e si deve fare qualcosa subito per migliorare la situazione e rendere più confortevoli arrivi e partenze”.

“Spero che questa mia iniziativa convinca qualcuno ad adottare le decisioni necessarie. Altrimenti continuerò a distribuire acqua gratuitamente ai viaggiatori. Di sicuro non mi fermerò. Taranto merita rispetto”, conclude Di Gregorio, consigliere regionale PD.