Taranto, soccorso gatti randagi feriti: “Cittadini seguano linee guida servizio”

TARANTO- Dopo aver reso il servizio di soccorso h24, grazie anche a una proficua collaborazione con la polizia locale, l’assessorato all’Ambiente è intervenuto per ribadire le linee guida da seguire per usufruirne, lanciando un appello a cittadini e volontari affinché lo usino con criterio, evitando di ingolfare i centralini della cooperativa Kratos, che gestisce il servizio in convenzione.

“Se ci imbattiamo in un gatto randagio in difficoltà – ha spiegato l’assessore Laura Di Santo – dobbiamo verificare che si presentino una o più di queste situazioni: presenza di un trauma grave o di malattia con compromissione di una o più funzioni vitali, o che provoca l’impossibilità di spostarsi autonomamente senza sofferenza o di deambulare senza aiuto; presenza di ferite aperte, emorragie, prolasso; alterazione dello stato di coscienza e convulsioni; alterazioni gravi del ritmo cardiaco o respiratorio. Solo in questi casi potremo attivare il servizio, telefonando al numero verde comunale 800 184 797, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 22, mentre per la restante fascia oraria bisognerà contattare il numero 099 458 1555: risponderà sempre un operatore che, acquisite tutte le informazioni necessarie, trasmetterà la segnalazione all’addetto al soccorso che si recherà sul posto per prelevare il gatto e avviarlo alle cure del veterinario.”