Lecce, SMASC: un nuovo progetto per migliorare la qualità di vita delle famiglie colpite da Sla

LECCE – Giorgia  dopo aver perso due anni fa suo marito Gaetano affetto da Sla, sta portando avanti il progetto IO POSSO a sostegno delle persone co disabilità, nato nel 2015 per volontà di Gaetano che ha voluto davanti al proprio letto proprio questa scritta come incitamento a fronteggiare con tenacia la Sla e da novembre partirà  il nuovo progetto SMASC (sostegno ai malati di Sla e ai caregiver), pensato per migliorare  la qualità di vita delle famiglie che devono fare i conti con questa malattia: previsto un sostegno psicologico a domicilio, il gruppo di supporto per i caregiver e i laboratori di arteterapia per i bambini  dai 6 ai 12 anni, figli di un genitore colpito da Sla.