Barletta, abbigliamento griffato contraffatto: sequestrata fabbrica clandestina con 17 macchinari

BARLETTA- All’interno diciassette macchinari per la produzione di abiti griffati contraffatti: la guardia di finanza di Barletta ha scoperto e sequestrato settecento capi d’abbigliamento, mentre un uomo ha scaricato rotoli di stoffe non registrati. La ditta è risultata completamente sconosciuta al fisco.

In particolare, nel quadro della costante attività di controllo del territorio e attività info-investigativa finalizzata alla prevenzione e repressione delle attività illecite, con particolare attenzione al fenomeno della contraffazione, le Fiamme Gialle hanno notato un soggetto intento a scaricare da un automezzo rotoli di stoffa che, da un preliminare controllo, sono risultati privi di idonea documentazione di trasporto e, quindi, hanno acceduto presso i locali di una ditta individuale cessata risultata “evasore totale”, cioè completamente sconosciuta al Fisco.

All’interno dei locali aziendali sono stati trovati 17 macchinari (da taglio, presse, cucitrici e spillatrici), oltre 700 tra capi di abbigliamento ed etichette recanti marchi di note “griffe” che sarebbero state immesse nel circuito commerciale illecito.

Al termine del servizio sono stati sottoposti a sequestro i macchinari e la merce trovata all’interno dei locali aziendali, mentre il responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria competente per la produzione e commercializzazione di prodotti contraffatti.

Sono in corso approfondimenti di natura fiscale da parte delle Fiamme Gialle volte ad accertare le imposte evase. L’odierna attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza di Barletta sul territorio a contrasto dell’illegalità economico-finanziaria ed a tutela dei marchi di fabbrica e dei cittadini onesti che rispettano le regole e la legalità in quanto contrastare efficacemente la contraffazione vuol dire anche salvaguardare il tessuto produttivo italiano particolarmente esposto agli effetti dannosi della contraffazione.

Si comunica, nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento — indagini preliminari — fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) e al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, che, nei giorni scorsi, finanzieri del gruppo di Barletta hanno individuato una fabbrica clandestina e sottoposto a sequestro centinaia di capi di abbigliamento contraffatti.