0 Condiviso 826 Visto

Scomparsa Michele Cilli, sequestrati indumenti in località Fiumara

BARLETTA – Si è concluso anche il venerdì di ricerche a Barletta per la scomparsa di Michele Cilli. Il 24enne di cui non si hanno notizie da sabato è al centro dell’attenzione non solo dei familiari, ma anche dei volontari. In tanti stanno perlustrando le zone industriali del territorio in cerca anche di un piccolo segnale.

Dopo l’ex cartiera, nella zona sud della città, è stato setacciato anche il lato nord, in località Fiumara e nei pressi degli argini del fiume Ofanto. Presente anche con il sostituto procuratore Francesco Aiello. In quest’area sono stati rinvenuti degli indumenti: le autorità hanno sequestrato un paio di scarpe ginniche ed una tuta, che i familiari hanno confermato non appartenere a Michele. Non si esclude, però, che possano essere collegati alla scomparsa.

Resta ormai in piedi soltanto la pista della criminalità organizzata, scartando definitivamente l’ipotesi dell’allontanamento volontario. Le indagini proseguono, ma non ci sono aggiornamenti sull’uomo con cui si è allontanato il 24enne sabato sera. Già sotto sequestro, intanto, la Volkswagen Golf nera con targa tedesca a bordo della quale sono saliti i due.

Le ricerche proseguiranno anche nella giornata di sabato, con i familiari e i volontari che si muoveranno alle 9 dall’abitazione dei genitori di Michele in via Ungaretti. Si setacciano ancora le zone industriali e le campagne di Barletta.