0 Condiviso 610 Visto

Lecce, ecco i risultati progetto Movida Drug-Free

Lecce- Arrivano i primi risultati dell’attività di controllo dei luoghi di aggregazione giovanile e della cosiddetta movida finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, avviata lo scorso fine settimana dalla Polizia Locale di Lecce nell’ambito del progettoMovida Drug-Free, voluto dal Ministero dell’Interno e approvato dalla Prefettura di Lecce.

Ieri sera, dopo prima delle 21.00, in Piazzetta Giosuè Carducci, sei agenti, due in borghese e quattro in uniforme hanno fermato e identificato sette giovani, sei ragazzi ed una ragazza, alcuni minori, residenti nei paesi vicini al capoluogo per spaccio e/o consumo di sostanze stupefacenti.

L’operazione era in corso dalle ore 20.00, cioè da quando la pattuglia in abiti civili, aveva cominciato a tenere sotto stretta osservazione i gruppi di ragazzi che stazionavano sulle scalinate e sotto il porticato dell’ex Convitto Palmieri, ricostruendone i movimenti sospetti.

L’attenzione si era subito concentrata su un giovanissimo, non ancora sedicenne, impegnato in attività di cessione di dosi di stupefacente. In suo possesso infatti è stato trovato otto capsule di sostanza stupefacente, presumibilmente hashish, per un peso complessivo di 7 gr., pronte all’uso, conservate in un contenitore metallico, unitamente ad un grinder, una confezione di cartine e una somma di € 25,00, probabile provento dello spaccio.

Per questo motivo, contattato il PM di turno presso il Tribunale dei Minorenni Dott. Imerio Tramis, il ragazzo è stato denunciato a piede libero ai sensi dell’art. 73 della Legge 309/1990 per spaccio di sostanze stupefacenti.

Sotto sequestro sono finiti anche altri 14 gr., della medesima sostanza, di cui gli altri sei giovani si erano tempestivamente liberati prima di essere fermati.

“Il progetto Movida Drug-Free è solo all’inizio – ha dichiarato il Comandante Donato Zacheo – nelle prossime settimane saremo presenti anche in altre zone della città incluse nella mappa delle area da tenere sotto osservazione approvata dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, come piazzetta Alleanza, Piazzetta Vittorio Emanuele II, Piazza Italia.”

“Le attività per la sicurezza del centro storico sono costanti e oltre al pattugliamento si sostanziano in un lavoro di indagine teso a sradicare attività illecite – dichiara l’assessore alla Polizia Locale e sicurezza urbana Sergio Signore – da tempo le aree di maggiore afflusso serale di giovani, leccesi e della provincia, sono monitorate e grazie al lavoro puntuale del Comando riusciamo a intervenire per garantire che il divertimento sia sano, non molesto e si sviluppi nell’alveo di comportamenti legittimi. Ringrazio agenti e Comandante per l’ottimo lavoro”.