Eccellenza: la nuova formula dei playoff

I tanto richiesti playoff di Eccellenza sono ufficialmente realtà: a distanza di due stagioni, tornano gli spareggi, strumenti utili per alimentare il pathos del campionato e per limitare ridimensionamenti nel mese di dicembre, in concomitanza con la riapertura del mercato invernale.

Vediamo, nel dettaglio, come funzioneranno. Accedono ai playoff le prime quattro classificate dei due raggruppamenti che si sfideranno secondo la formula prima contro quarta e seconda contro terza. Se, tuttavia, tra le squadre coinvolte vi fosse un distacco pari o superiore ai sette punti, la gara non si disputerebbe e ad avanzare sarebbe la compagine meglio classificata nel corso della stagione. In più, se tra prima e seconda vigesse un distacco pari o superiore a 11 punti, in tal caso i playoff non avrebbero luogo e sarebbe la prima a guadagnarsi l’accesso alla finalissima contro la squadra vincente dell’altro raggruppamento o tramite playoff o per superamento della soglia consentita.

Nel caso in cui la vincente dei playoff approdasse in D tramite la Coppa Italia, a giocarsi le sue chance sarebbe la quinta classificata. I playout, invece, restano identici nella formula: a prendervi parte saranno terzultima e penultima, mentre l’ultima retrocederà direttamente in Promozione.