A Roseto Valfortore arriva la prima famiglia per contrastare spopolamento: è festa in paese

ROSETO VALFORTORE- “Fin dal primo momento quando mi sono interfacciata e confrontata con il sindaco Parisi, ho avvertito un gran senso di familiarità e di ospitalità, cosa che in altri Paesi più o meno grandi non si trova” ha detto la signora Barbara Rinaldi che con i propri quattro figli e compagno si è trasferita a Roseto Valfortore, accettando l’invito del sindaco Lucilla Parisi.

“Arrivata a Roseto mi sono vista da subito accolta come una di famiglia e sono sicura di poter ricambiare l’affetto verso chi ci ha accolto a braccia aperte”. Dunque, in paese è arrivata la prima famiglia che ha accettato l’invito del sindaco a combattere lo spopolamento e rilanciare il territorio attraverso l’apertura di un bando per la ripopolazione delle aree interne. Ed è festa per l’arrivo del nucleo familiare che ha scelto di stabilirsi e risiedere in modo permanente in uno dei “Borghi più belli d’Italia”.

La famiglia Rinaldi si presenta alla comunità

“Mi occupo di digital marketing, di web designer e della rete commerciale di un’azienda energetica di Pescara; lavoro da casa in modo da poter conciliare anche la gestione della famiglia. Il mio compagno si occupa di associazionismo ed essendo presidente di un’associazione denominata “Ambiente e salute”, promuove i prodotti autoctoni del territorio e percorsi enogastronomici”, dice ancora la signora Barbara presentando la propria famiglia.

Dal sindaco, all’amministrazione e da tutta la comunità Rosetana giungono i migliori auguri alla famiglia Rinaldi, auspicando che dalla comunità potranno ricevere la migliore delle accoglienze e di far crescere con serenità i quattro bambini che saranno parte integrante della stessa comunità.

“L’amministrazione ringrazia Barbara per aver scelto Roseto Valfortore e di apportarle tutto il supporto di inclusione, affinché insieme ai suoi bambini diventino parte vitale della comunità” ha detto il primo cittadino.

L’offerta: 5mila euro per restare o trasferirsi a Roseto Valfortore

Il comune montano in provincia di Foggia, poco più di 900 abitanti, non si è arreso allo spopolamento che da anni interessa il suo territorio. Grazie a un finanziamento straordinario del ministero dell’Interno per le aree interne marginali il comune guidato dal sindaco Lucilla Parisi ha deciso di assegnare 5mila euro a favore di “nuove attività commerciali, artigianali e agricole pronte ad aprire sul nostro territorio” e a chi trasferisce la propria residenza e dimora abituale nel comune.

Sul sito del comune è possibile leggere entrambe i bandi e scaricare le domande per imprese e famiglie. Le risorse complessivamente stanziate dal comune, a disposizione dei soggetti beneficiari, ammontano a 50mila euro e le agevolazioni saranno accordate alle imprese o alle famiglie sotto forma di contributi a fondo perduto con un ammontare massimo di 5 mila euro a domanda.