Altamura, aizza il suo dogo argentino contro i passanti: arrestato 37enne

ALTAMURA – Aizza il suo cane, un molosso, verso i passanti durante una lite per strada con la madre e quando interviene un membro dell’Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente, quest’ultimo viene azzannato e scaraventato per terra dal dogo argentino che è stato abbattuto con due colpi di pisola dai carabinieri intervenuti. È quando è accaduto questo pomeriggio ad Altamura, sulla Murgia Barese, dove i militari hanno arrestato un 37enne della cittadina federiciana con l’accusa di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari, poco prima, erano intervenuti in via Gravina di Altamura su richiesta del personale dell’ufficio postale che aveva segnalato la presenza dell’uomo, in evidente stato di alterazione, con il cane di grossa taglia. L’uomo, dopo aver aggredito verbalmente la madre 59enne, avrebbe continuato ad aizzare l’animale verso i passanti, fino all’arrivo di personale Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente, intervenuto nel tentativo di tranquillizzare e bloccare il dogo.
In quel frangente, un volontario 57enne dell’Anpana, sarebbe stato azzannato ad un braccio e scaraventato a terra senza che il cane mollasse la presa. Dopo molteplici tentativi per far allontanare l’animale, i militari non hanno potuto fare altro che esplodere due colpi con l’arma in dotazione in direzione del cane, ed abbatterlo. L’aggredito, che fortunatamente non versa in pericolo di vita, è ricoverato per le cure del caso.