0 Condiviso 527 Visto

Torricella, fronte bipartisan per riapertura Centro Dialisi

TARANTO – Fronte bipartisan per la riapertura del Centro Dialisi di Torricella.

“Sulla dialisi di Torricella è stata fatta finalmente chiarezza, ora la Regione Puglia si adegui alle evidenze della Asl di Taranto”.
Lo ha dichiarato il consigliere regionale del Pd, Michele Mazzarano, alla luce delle audizioni richieste e tenutesi oggi in III commissione Sanità nella Sede della Regione Puglia.
“Abbiamo richiesto l’audizione di tutti i soggetti protagonisti della vicenda del centro emodialitico di Torricella – ha commentato Mazzarano – perché finora si era verificata una lettura diametralmente opposta del fabbisogno di posti rene tra l’Asl e il Dipartimento Salute della Regione. Oggi la Asl di Taranto ha chiarito in modo netto che il fabbisogno di posti rene pubblici è saturo, condizione che ha trovato d’accordo i medici, i sindacati, l’Aned ed il sindaco di Torricella.
“Per questo e per tutti gli altri motivi – ha aggiunto  Mazzarano – a cominciare dalla debolezza infrastrutturale della zona orientale della provincia ionica che rende inumane le condizioni di un paziente dializzato costretto a percorrere decine di chilometri per raggiungere il più vicino centro dialisi a Taranto, rivolgo un appello all’assessore Rocco Palese – ha concluso Mazzarano – affinchè dia disposizioni al Dipartimento alla Salute affinché si adegui alle evidenze della Asl di Taranto”.

Una storia infinita, quella del Centro di Torricella, una storia destinata a fare rumore.

Una storia sulla quale si sofferma anche il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia. Ecco qui di seguito la nota emessa dal coordinatore provinciale, l’avvocato Dario Iaia

“Oggi nella III commissione Sanità della Regione Puglia è stata affrontata anche la questione della chiusura del Centro Dialisi di Torricella e della carenza di posti rene nel versante orientale della provincia di Taranto. Erano presenti per Fratelli d’Italia il capogruppo Ignazio Zullo ed il vicepresidente Renato Perrini. Si è assistito ad un confronto tra il Dipartimento Salute della Regione e l’Asl di Taranto che hanno fornito una visione opposta del fabbisogno dei posti rene nel Distretto Socio sanitario di Manduria.
Una volta per tutte è stato chiarito che questo Distretto ha estrema necessità di posti per i dializzati.
Per questa ragione è di fondamentale importanza che il Centro Dialisi di Torricella riapra tornando a fornire quei servizi sanitari che per anni ha prestato in favore dei malati i quali non devono e non possono essere costretti a percorrere, quasi ogni giorno, decine e decine di chilometri per portarsi a Taranto per sottoporsi a dialisi.
La Regione Puglia deve risolvere, in tempi rapidi, questa problematica (è trascorso quasi un anno dalla chiusura del centro di Torricella), anche in regime di convenzione così come è avvenuto sino all’agosto dello scorso anno. Questo territorio non può continuare ad essere mortificato. “