Taranto, richiesta di concordato preventivo per Cittadella della Carità

TARANTO – Una situazione difficilissima. Cresce la preoccupazione per le sorti della Cittadella della Carità. La struttura sanitaria e socio-assistenziale del quartiere Paolo VI a Taranto, come rilevato più volte dai sindacati nel corso dell’ultimo periodo, è in gravi ambasce.

Una clamorosa notizia è emersa nelle ultime ore: il presidente della Fondazione Cittadella della Carità, Salvatore Sibilla, ha presentato lo scorso 21 aprile al Tribunale di Taranto una proposta di concordato preventivo ai sensi dell’art. 161 comma 6 della legge fallimentare.

Si tratta dell’ultimo disperato tentativo di evitare il fallimento, vista la grave situazione economica in cui versa la struttura, che rischierebbe di non poter onorare le prossime scadenze.