Bari, sorpresi con 8mila euro, appunti contabili e droga nel marsupio: due in carcere

BARI- Sono stati fermati a bordo dell’auto su cui viaggiavano con mazzette di circa 8mila euro, biglietti con scritti i nomi dei clienti e alcuni grammi di hascisc. A casa, invece, hanno nascosto sei chili di droga: due giovani, già noti alle forze dell’ordine, sono finiti nel carcere di Foggia.

È accaduto nel pomeriggio di ieri, 12 gennaio, durante il controllo del territorio nei pressi del centro commerciale di Japigia, quando i carabinieri della stazione di Bari Japigia hanno arrestato in flagranza, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente due giovani baresi di 26 e 25 anni, entrambi censurati, trovati in possesso di 6 chili circa di droga.

I due giovani sono stati fermati e sottoposti a controllo. All’esito dell’accertamento, il 26enne, seduto sul lato passeggero della macchina, è risultato in possesso di 7.880 euro in contanti suddivisi in mazzette, 2 frammenti di hashish per un peso complessivo di 3 grammi circa e appunti manoscritti relativi a compravendite di droga, tutto custodito in un marsupio. Allora i militari hanno deciso di approfondire il controllo anche con perquisizioni domiciliari presso le abitazioni dei due fermati. A casa del 25enne, hanno trovato diverse buste in cellophane contenenti circa 3,8 chili lordi di marijuana, nonché 6 panetti, 200 ovuli e 50 dosi di hascisc, per un peso complessivo di 2,8 chili, oltre a un bilancino di precisione.

I due arrestati, le cui responsabilità dovranno essere accertate nel corso del successivo giudizio, sono stati associati al carcere di Foggia, a disposizione della Procura della Repubblica di Bari che ha chiesto la convalida dell’arresto.

Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari e l’arresto attende l’eventuale convalida del gip presso il Tribunale di Bari, dopo l’interrogatorio e confronto con la difesa.