Inchiesta Sanità, Dattis: Sparanza commissari la Puglia

Roma – Concorsi pubblici truccati in cambio di voti e posti di lavoro, ma anche sesso, aragoste. È questa una parte dell’inchiesta sulla sanità pugliese che ha sconvolto il sistema Emiliano in Puglia. In questo delicato quadro, gli azzurri pugliesi chiedono al ministro Speranza se non sia il caso di commissariare la sanità pugliese. Una conferma che arriva nero su bianco in una nota congiunta del commissario regionale di Forza Italia, D’Attis, e il suo vice Damiani. Ma la richiesta è anche un’altra. Per Forza Italia in un contesto serio, il presidente di Giunta regionale avrebbe già rassegnato le sue dimissioni perché al di là delle vicende giudiziarie, c’è sempre la responsabilità politica di chi ha nominato e individuato gli uomini della sua squadra di governo in Regione e negli enti collegati. Le dimissioni sono un atto di “igiene politica” e di rispetto nei confronti dei pugliesi che assistono sconcertati a quanto sta accadendo chiosano i parlamentari pugliesi.