0 Condiviso 418 Visto

Brindisi, Fim Cisl risponde su carenza metalmeccanici

BRINDISI – Sfruttare la forza lavoro dai numerosi esuberi di questo ultimo periodo per rispondere alle esigenze professionali nel settore metalmeccanico dopo il dibattito lanciato nei giorni scorsi da una azienda del territorio che aveva lanciato l’allarme per l’assenza di manodopera specializzata in questo settore. A chiederlo la FIM CISL che si dice pronta al dialogo per la valorizzazione dei lavoratori anche cinquantenni fermati da questa crisi ed utili al superamento di queste problematiche. Sfruttare la forza lavoro dai numerosi esuberi di questo ultimo periodo per rispondere alle esigenze professionali nel settore metalmeccanico dopo il dibattito lanciato nei giorni scorsi da una azienda del territorio che aveva lanciato l’allarme per l’assenza di manodopera specializzata in questo settore. A chiederlo la FIM CISL che si dice pronta al dialogo per la valorizzazione dei lavoratori anche cinquantenni fermati da questa crisi ed utili al superamento di queste problematiche. Sfruttare la forza lavoro dai numerosi esuberi di questo ultimo periodo per rispondere alle esigenze professionali nel settore metalmeccanico dopo il dibattito lanciato nei giorni scorsi da una azienda del territorio che aveva lanciato l’allarme per l’assenza di manodopera specializzata in questo settore. A chiederlo la FIM CISL che si dice pronta al dialogo per la valorizzazione dei lavoratori anche cinquantenni fermati da questa crisi ed utili al superamento di queste problematiche.