0 Condiviso 918 Visto

Consiglio comunale di Trinitapoli sciolto per infiltrazioni mafiose

TRINITAPOLI – Adesso è ufficiale, il consiglio comunale di Trinitapoli è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. La decisione del Consiglio dei Ministri arriva ad otto mesi dall’insediamento della commissione di accesso nominata dal Prefetto della BAT Maurizio Valiante.

Le indagini svolte nell’ultimo periodo hanno permesso di accertare in modo mirato ed approfondito la presenza di forme di infiltrazioni e condizionamenti di matrice mafiosa, tali da incidere in maniera massiccia e determinante sul regolare funzionamento degli organi elettivi ed amministrativi.

La commissione ha inoltre accertato la mancata imparzialità dell’amministrazione comunale, influenzata da quanto presente all’interno del consiglio comunale. La notizia, appresa dal sindaco Emanuele Losapio nella serata di giovedì, non resterà isolata allo scioglimento: nei prossimi giorni, contestualmente alle indicazioni della Prefettura della BAT, verrà indetta una conferenza stampa per analizzare quanto accaduto a Trinitapoli.