Guerra in Ucraina, bombardata centrale nucleare: “sicurezza garantita”

UCRAINA – Follia russa in Ucraina, dove, nella notte, è stata colpita dai bombardamenti la centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande di Europa. L’attacco ha provocato un incendio, localizzato in un reattore spento, che è stato poi spento dai pompieri, evitando una catastrofe che sarebbe stata “10 volte peggio di Chernobyl”. Lo ha twittato, in nottata, il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba.

Una tragedia sfiorata. Le autorità ucraine, nel rassicurare sul fatto che la sicurezza nucleare è ora garantita, hanno anche smentito presso l’Aiea, l’Agenzia internazionale sull’Energia Atomica, che si siano verificati innalzamenti del livello di radiazioni attorno alla centrale.