Bari, La Polizia Locale sequestra fusti contenenti rifiuti pericolosi

BARI – Lotta per il contrasto all’inquinamento ambientale, operazione congiunta della Polizia Locale di Bari e di Modugno.
Le indagini erano iniziate nello scorso ottobre, quando una pattuglia della Polizia Locale di Bari in servizio di “controllo antidegrado” aveva trovato sulla strada provinciale Modugno-Ceglie del Campo, sette fusti contenenti residui di colla esausta, smaltiti ed abbandonati illecitamente nelle campagne adiacenti la rete viaria.
Dopo il primo sequestro preventivo dei fusti e delle sostanze rinvenute sul posto, è stata avviata un’attività investigativa, attraverso la quale gli agenti sono riusciti a risalire all’azienda responsabile dell’illecito smaltimento, sita nella zona industriale di Bari/Modugno, dove a fine novembre scorso sono stati trovati altri nove fusti metallici – della capienza di 170 litri – appartenenti allo stesso lotto di produzione di quelli trovati abbandonati ad ottobre e contenenti la stessa sostanza pericolosa, residui di colla per lavorazioni industriali.
L’area all’interno dell’azienda e i fusti rinvenuti pure all’interno dello stabilimento sono stati sequestrati e a carico dell’amministratore della società è stata inviata informativa per reato ambientale.

Inoltre, al soggetto responsabile è stata contestata la violazione amministrativa di cui all’art. 258 del Codice dell’ambiente.

Rimane alta l’attenzione verso la lotta all’ incivile ed indiscriminato abbandono dei rifiuti, e, anche in questo caso, la strategica cooperazione tra la Polizia Locale di Bari e la Polizia Locale di Modugno ha consentito di individuare gli autori degli illeciti.
Buona giornata dalla Polizia Locale di Bari