0 Condiviso 23856 Visto
Puglia Meteo
Cielo Coperto
21.11°C

Taranto | Tornano i perdoni ma non più scalzi

Novità per la Settimana Santa Tarantina. La Confraternita del Carmine ha annunciato in una lettera inviata ai confratelli la disciplina prevista per le processioni di quest’anno, a meno di ulteriori regolamentazioni da parte delle Autorità.

Ricordiamo che lo scorso anno i Riti non si sono tenuti ma tutto fu limitato alle messe trasmesse in streaming.

Le innovazioni del 2021 sono: non più il pellegrinaggio di perdoni da una chiesa all’altra, ma ci saranno coppie assegnate alle singole chiese che effettueranno una sorta di pellegrinaggio interno, non più a piedi nudi ma calzando dei “fantasmini” quale precauzione anti-Covid.

Pertanto non usciranno dalla chiesa a cui sono stati assegnati ed effettueranno il percorso interno fino alle 21.30.

Questo il programma varato dalla Confraternita del Carmine.

Programma e modalità di partecipazione:
• Domenica V dl Quaresima 21 marzo
Ore 16.30 Santa Messa (ingresso libero fino alla disponibilità di posti a sedere)
Ore 17.30 Solenne Via Crucis e intronizzazione della Vergine Addolorata. A seguire Adorazione alla Croce. Ingresso riservato solo ai Confratelli e Consorelle in abito di rito. Apertura oratorio e saloni, seguendo le norme anti covid alle 16.00 (all’ingresso sarà rilevata la temperatura) Le modalità di adesione saranno le seguenti: 10 Consorelle che ne faranno richiesta in segreteria di cui almeno 3 iscritte negli ultimi due anni; 20 coppie d Confratelli che ne faranno
richiesta in segreteria di cui almeno 8 iscritti negli ultimi 2 anni. Il Priore designerà la tema per la Via Crucis ed i lettori, i portatori del Simulacro della Vergine, della Troccola e della Croce dei Misteri.
Domenica delle Palme 28 marzo
Ore 10-11 – 12 – 18.30 Sante Messe (Benedizione dei rami di ulivo a tutte le messe) Partecipazione in abito di rito dei portatori del Crocifisso e fanali alla Messa delle ore 18.30
Giovedì Santo 1 aprile
Ore 16.30 Santa messa in Coena Domini con la partecipazione di due Confratelli in abito di rito con Bordone
Ore 17.30 – 21.30 Pellegrinaggio delle coppie di Confratelli al nostro Altare della Reposizione.
Pellegrinaggio interno in alcune chiese della nostra Città di coppie di “Perdoni” in orari da definire. La modalità di partecipazione sarà regolata dalla Segreteria in base alle richieste degli iscritti. Per ogni chiesa sarà indispensabile una coppia di Confratelli anziani con funzioni di “serrachiesa” allo scopo di perpetrare le antiche gestualità del Sodalizio. Per ciascuna Parrocchia ci sarà un “Priore di Chiesa” che si assicuri che il rito dell’adorazione venga svolto secondo tradizione e che prima del saluto alla Croce legga a tutte le “poste” partecipanti il saluto del Priore e l’indirizzo Spirituale del Padre Spirituale don Marco. Nella Chiesa il rito riprenderà alle ore 5.30 fino alle 09.30 del Venerdì Santo.
Venerdì Santo 2 aprile
Ore 05.30- 09.30 Pellegrinaggio delle coppie di Confratelli al nostro Altare della Reposizione
Ore 11.00 Azione liturgica della Croce – Intronizzazione di Gesù Morto per la venerazione. Il Priore individuerà un Confratello in abito di rito che suonerà la “Troccola” ed i portatori dell’Effige.
Ore 17.00 Al suono della troccola verrà aperto il portone della Chiesa per consentire la venerazione delle statue di Gesù Morto e dell’Addolorata. Partecipazione di 5 coppie di Confratelli in abito di rito per ogni ora di esposizione. La partecipazione avverrà su richiesta dei Confratelli che prenoteranno la loro presenza in Segreteria.
Orario di esposizione dalle 16.00 alle 21.30 di Venerdì Santo e dalle 05.30 alle ore 12.00 di Sabato Santo.
Sabato Santo 3 aprile
Ore 18.30 Veglia Pasquale
Domenica di Pasqua 4 aprile Ore 10 11 – 12 – 18.30 Sante Messe
I Confratelli che tradizionalmente svolgevano le funzioni della settimana di Passione e della Settimana Santa a piedi nudi secondo le nostre antiche Regole quest”anno nel rispetto delle norme legate al contenimento della diffusione del covid, indosseranno opportune protezioni (calze modello fantasmino color carne con soletta interna). I Confratelli, in presenza di sanitari ed igienici, (tagli, problemi cutanei, ecc.), potranno indossare le calze e le scarpe del nostro abito di Rito.
Come già ribadito in altre circostanze le altre attività (carità, culto, assistenza, sostegno) continuano e continueranno anche in assenza delle tradizionali offerte della Settimana Santa. A tale scopo è stato istituito un “attestato di benemerenza” che verrà rilasciato ai Confratelli e Consorelle che vorranno contribuire con libere offerte in sostituzione delle tradizionali gare. L’attestato riprodurrà il manifesto della Settimana Santa 2021 nonché i dati del Confratello offerente.