0 Condiviso 3424 Visto

Taranto, operazione antidroga della Polizia, otto arresti

TARANTO – Blitz nella notte a Taranto della Polizia di Stato, eseguite otto ordinanze di custodia di cui sei in carcere e due ai domiciliari, al momento risulta indagata un’altra persona. Le misure cautelari sono state firmate dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale ionico, dott. Francesco Maccagnano. L’ipotesi di reato avanzata dal pubblico ministero inquirente, tutta da dimostrare, è di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina. L’operazione è stata portata a termine dagli uomini della squadra Mobile di Taranto, anche grazie al supporto di intercettazioni telefoniche, si è svolta prevalentemente al rione Tamburi, nella zona delle cosiddette “case parcheggio”. L’indagine era partita in seguito all’omicidio di Graziano Rotondo, rinvenuto cadavere il 16 dicembre del 2020, nei sotterranei di un’abitazione in Via Machiavelli.

L’articolata ed intensa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Taranto.
La ricostruzione indiziaria della vicenda portò all’adozione del fermo di nei confronti di due soggetti e successivamente anche di un terzo destinatario della odierna misura presunto responsabile in concorso dell’omicidio volontario pluriaggravato e già detenuto presso la Casa Circondariale di Brindisi.
Nel lasso di tempo intercorso tra la cattura dei primi due soggetti e l’individuazione del terzo, i poliziotti hanno raccolto elementi idonei a ritenere che quest’ultimo avesse avviato una redditizia attività di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente cocaina, avvalendosi della fattiva collaborazione della madre e dello zio (oggi destinatario della misura in carcere) e del fratello e della compagna (agli arresti domiciliari).
In carcere sono finiti anche altre tre persone a carico delle quali la Squadra mobile ha raccolto elementi idonei a ritenere che fossero dei fornitori della sostanza stupefacente, movimentata in significative quantità.