Taranto: Capuano, ‘A Francavilla derby importantissimo’

(Di Lorenzo Ruggieri) Successo contro la Viterbese: “Arriviamo da un periodo ottimale, nonostante le avversità. In ogni gara siamo sempre rimasti in partita, siamo stati battuti ma non sconfitti. Non ho mai avuto nulla da rimproverare ai ragazzi e la vittoria di domenica ci dà maggiore autostima e serenità ma il cammino verso l’obiettivo è ancora lungo e tortuoso”.

Virtus Francavilla: “I derby sono sempre partite diverse dalle altre e la gara di domani sarà difficilissima. Affronteremo una buona squadra, con diversi giocatori di qualità e allenata da uno dei migliori tecnici della categoria. Ci siamo preparati bene e faremo la nostra gara, cercando di essere diligenti. Per loro può essere il match della svolta ma per noi è altrettanto importante, ci servono punti e scenderemo in campo con la solita umiltà”.

Crescita: “I ragazzi meritano solo applausi. In questo gruppo non esistono giocatori indispensabili ma tutti sono utili. Hanno sposato subito le mie idee, aggiungendoci del loro. Lottano su ogni pallone e possiamo sopperire alle assenze grazie al loro impegno. I giocatori hanno dimostrato ampiamente il loro valore e sotto questo aspetto possono essere tranquilli. Li monitoriamo quotidianamente, conosco il loro reale valore e sono in crescita”.

Indisponibili e formazione: “Antonio Romano è ancora out, mentre De Maria è rientrato ieri, sarà convocato ma difficilmente schierabile. Diaby è un giocatore importante e va centellinato, non so se domani giocherà. Mazza è un ragazzo intelligente, con la squalifica di Labriola dovrò adattare qualcuno davanti alla difesa ma potrei anche cambiare sistema di gioco. Domani scenderà in campo una squadra equilibrata e consapevole dell’importanza del match”.

Loliva e Guida: “Loliva ha disputato un’ottima prestazione contro la Viterbese. Negli ultimi due anni aveva giocato pochissimo e la sua performance è sinonimo di bravura e forza mentale. Guida è un giocatore importante, gode della mia stima e le sue qualità sono uniche in questa squadra. Un calo fisiologico è normale per i funamboli come lui. A mio avviso non è un interno di centrocampo, deve giocare vicino alla porta”.