0 Condiviso 1537 Visto

Spacciano cocaina su Facebook, nei guai due uomini di Bari

MONOPOLI- Nell’era del 4.0 anche gli spacciatori si informatizzano: il social Facebook diviene la nuova piazza di spaccio per prendere appuntamenti, stabilire il quantitativo e l’ammontare delle dosi di cocaina: sono finiti nei guai due baresi, un 43enne e un 23enne.

Sono stati i carabinieri della compagnia di Monopoli, a conclusione di un’articolata attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari, a eseguire nella mattinata di oggi, 29 ottobre, un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due baresi già noti alle forze dell’ordine ritenuti responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ma non solo Facebook, perché i due spacciatori hanno utilizzato anche le applicazioni whatsapp e telegram sfruttando un linguaggio criptico per tentare di eludere eventuali indagini. Ma gli è andata male perché i carabinieri sono riusciti comunque a ricostruire numerose cessioni di cocaina realizzate a Monopoli, in particolare nei mesi estivi.

Già nello scorso mese di giugno, infatti, gli uomini in divisa hanno sorpreso uno degli arrestati a cedere dosi di cocaina dal finestrino della propria auto, in quella circostanza è stata trovata la somma di 1.600 euro, evidentemente frutto di vendite già realizzate. L’odierna attività ha confermato la massima attenzione e il grande impegno dei carabinieri di Monopoli nel contrasto a ogni forma di illegalità del territorio.