0 Condiviso 394 Visto

Lecce, sorvegliato speciale in giro di notte: beccato dai poliziotti, finisce ai domiciliari

LECCE- Avrebbe violato le prescrizioni della misura di sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e se ne sarebbe andato in giro all’1 di notte: il 41enne C.A. di Lecce è stato messo ai domiciliari.

È accaduto nel quartiere Castromediano quando gli agenti della sezione Volanti della Questura di Lecce hanno tratto in arresto in flagranza di reato C.A. 41enne leccese, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, per violazione delle prescrizioni inerenti la misura di prevenzione che gli era stata applicata nel mese di maggio dello scorso anno.

I poliziotti della “Sezione Volanti” nella trascorsa nottata, durante il servizio di controllo del territorio effettuato nel quartiere Castromediano di Lecce, hanno notato una coppia di giovani aggirarsi con fare sospetto vicino ad alcuni autoveicoli, riconoscendo nell’uomo il quarantunenne sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, arrestato lo scorso 19 agosto dagli stessi operatori della sezione Volanti per lo stesso reato.

L’atteggiamento dell’uomo ha destato l’attenzione dei poliziotti poiché la zona è alquanto buia e isolata. Nella circostanza il giovane si è reso nuovamente responsabile della violazione della sorveglianza speciale in quanto si trovava fuori dalla propria abitazione in un orario non consentito, e cioè all’una della notte. Infatti, l’ordinanza di applicazione della misura di prevenzione prevede il suo rientro in casa non oltre le 21.

Nelle strade limitrofe al luogo del controllo dell’uomo, gli agenti hanno trovato uno scooter Aprilia Scarabeo asportato due giorni fa ad un uomo residente a Lecce ed una bicicletta elettrica asportata qualche ora prima in via Imbriani. Entrambi i mezzi sono stati restituiti ai proprietari.

L’arrestato, su disposizione del pm di turno della locale Procura della Repubblica, è stato condotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari.