Serie D/H: Caos Nocerina, calciatori in fuga

Rischiano di allungarsi i tempi per la cessione della Nocerina. Il mancato ‘closing’ per la cessione del club ha creato malumore nello spogliatoio, e, con il mercato aperto, alcuni dei pezzi pregiati della squadra hanno espressamente richiesto di essere liberati. Nicola Talamo è ad un passo dalla Puteolana. Andrea Basanisi dall’Altamura. Giacomarro e Scaringella piacciono, a Frascati e Trapani. Ma le notizie di mercato in questo momento vengono in secondo piano.

Dopo l’incontro tra il Sindaco di Nocera Inferiore e Riccardo Franceschini, a capo di una delle cordate intenzionate a rilevare il club, non ci sono state notizie rilevanti. E in serata è giunta una ferma presa di posizione di alcuni calciatori che avevano dato alla società una sorta di ultimatum (lunedi 5 dicembre) per risolvere i problemi nati dal disimpegno del gruppo americano guidato da Giancarlo Natale. Cosa accadrà adesso? L’ipotesi più plausibile è che la Nocerina, in attesa di una nuova proprietà, proverà a terminare il campionato con una squadra meno costosa, in modo da da non appesantire le casse societarie ed evitare ulteriori vertenze.

Il club: “Ecco il perchè nella frenata della trattativa”

In serata, dopo la nostra anticipazione, la società ha diramato un comunicato stampa nel quale spiega che. “La Nocerina Calcio comunica che è giunto a un primo esito l’incontro tra la società, il sindaco Paolo De Maio e il dott. Riccardo Franceschini, rappresentante della cordata di imprenditori interessata al rilevamento del club. Cosi come programmato, l’incontro è avvenuto oggi pomeriggio presso il Comune di Nocera Inferiore. Al di là della cordialità e l’assoluta disponibilità del Sindaco De Maio, nell’interesse della Nocerina Calcio, un episodio poco piacevole da parte di un tifoso ha determinato la richiesta del dott. Franceschini di chiedere una pausa di approfondita riflessione. L’episodio in questione ha costituito un episodio che ha frenato una trattativa che stava giungendo a un esito positivo. L’amministratore Nunzio Grasso ringrazia il sindaco De Maio per la sua disponibilità e confida in una rapido cambio di posizione da parte della cordata di imprenditori rappresentata dal dott. Franceschini”.