Tris al Messina, la Fidelis Andria rompe il digiuno

ANDRIA – Finalmente la prima vittoria, finalmente un pomeriggio da ricordare. La Fidelis Andria supera il Messina di Auteri e gli cede l’ultima posizione in graduatoria salendo a quota 6: al Degli Ulivi finisce 3-0 per i padroni di casa che salvano la panchina di mister Cudini e si ritirano su dopo un periodo complicatissimo.

Cudini sorprende tutti e schiera la squadra con un inedito 3-5-1-1 con Urso sulla trequarti a sostegno di Bolsius e con Fabriani arretrato nel terzetto difensivo. In cronaca. Pronti via e la Fidelis è subito avanti: conclusione da posizione defilata di Candellori, respinta corta di Daga sui piedi di Paolini che da due passi non può far altro che insaccare. E’ il minuto 2 e la partita si mette immediatamente in discesa per i pugliesi che due minuti dopo rischiano addirittura di trovare il raddoppio sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Urso: colpo di testa pericoloso di Dalmazzi e Daga super in due circostanze. La reazione dei peloritani è tutta in un palo esterno colpito da Balde da ottima posizione al minuto 29 su sponda di Fazzi successiva alla battuta di un corner.

Si arriva così senza ulteriori sussulti alla seconda frazione che parte esattamente come la prima, con un gol dei federiciani: è il minuto 50 quando Bolsius riconquista il pallone approfittando di uno svarione difensivo ospite, sterza sul destro e trafigge Daga dall’interno dell’area. E’ il gol che tramortisce gli uomini di Auteri che al minuto 62 poi rimangono addirittura in dieci per espulsione per doppia ammonizione di Fofana. Il match si avvia lentamente verso la fine, a chiuderlo al minuto 80 ci pensa Arrigoni: destro a giro dalla distanza e sfera che si insacca alle spalle dell’incolpevole Daga. Partita in ghiaccio e festa Fidelis. Serviva una risposta decisa ed è arrivata nel pomeriggio più importante della stagione fino a questo momento. Ora per la continuità bisognerà ripetersi sabato nel derby sul campo del Foggia.

IL TABELLINO

FIDELIS ANDRIA 3
MESSINA 0

FIDELIS ANDRIA (3-5-1-1): Zamarion; Fabriani, Dalmazzi, Milillo; Hadziosmanovic (35’ st Ciotti), Candellori (40’ st Alba), Arrigoni, Paolini (30’ st Djibril), Mariani (35’ st Pinelli); Urso; Bolsius (30’ st Sipos). A disp.: Tortorelli, Vandelli, Graziano, Orfei, Mercurio, Delvino, Zenelaj, Pavone, Tulli. All.: Cudini

MESSINA (3-4-3): Daga; Berto (36’ st Konate), Camilleri, Angileri; Versienti, Fofana, Fiorani, Fazzi (1’ st Napoletano); Iannone (19’ st Mallamo), Balde (36’ st Marino), Catania (1’ st Curiale). A disp.: Lewandowski, Ferrini, Trasciani. All.: Auteri

ARBITRO: Nicolini di Brescia

RETI: 2’ pt Paolini (FA), 5’ st Bolsius (FA), 35’ st Arrigoni (FA)

AMMONITI: Fiorani (M), Paolini (FA), Arrigoni (FA), Napoletano (M)

ESPULSI: Fofana (M)

Foto Fidelis Andria