0 Condiviso 517 Visto

Serie B, la geografia del prossimo campionato

BARI – Sarà una serie B con una larghissima rappresentanza del Nord e solo quattro formazioni del sud, che diventeranno cinque se una tra Catanzaro e Palermo dovesse spuntarla nei playoff di C.

Prende forma la prossima cadetteria, che vedrà il Bari come unica esponente della Puglia dopo la promozione del Lecce in Serie A e l’eliminazione del Monopoli nei playoff di C che ha tolto la speranza di vedere un derby. La regione più rappresentata sarà l’Emilia Romagna con tre squadre, Parma, Spal e Modena. Due al momento le sicure per la Lombardia: Como e Brescia, ma a queste potrebbero aggiungersi il Monza, se a salire in A fosse il Pisa e la Feralpisalò, impegnata contro il Palermo nella semifinale playoff di C. Due squadre al momento anche per il Veneto, Cittadella e Venezia, con il Padova ancora in corsa e per l’Umbria, con Perugia e Ternana. Spera di averne tre la Calabria, con Cosenza, Reggina e Catanzaro, ma per queste ultime due ci sono le incognite iscrizione e playoff di C. Tornano il Trentino Alto Adige con il Sudtirol, la Liguria con il blasonato Genoa e la Sardegna con il Cagliari, mentre la Toscana spera di non aver nessuna squadra ai nastri di partenza augurando al Pisa di salire in A. Il Bari farà una tappa nelle Marche, con l’Ascoli, una nel Lazio, contro il Frosinone dell’ex Angelozzi e una in Campania, a Benvento. Un torneo difficile sotto il punto di vista tecnico e logistico, con squadre attrezzatissime e trasferte in tutta Italia. Ma ciò che più conta, per i baresi, è essere tornati a respirare aria di grande calcio.