0 Condiviso 942 Visto
Puglia Meteo
Nubi Sparse
22.91°C

Serie B | Fuga Lecce vittoria da Serie A con la Salernitana

Il Lecce vince e convince contro la Salernitana un successo che dimostra la crescita della formazione di Corini.

Corini non cambia e conferma in blocco la formazione che ha vinto l’ultima gara, c’è anche Gallo come terzino nonostante una settimana non per perfetta. Nella Salernitana Castori si affida al tandem composto da Djuric e Tutino. Al decimo il Lecce per tre volte vicino al gol, prima con un tocco di Mancovani che mette in difficoltà il suo portiere, sull’angolo conseguente Lucioni di testa impegna il portiere campano che si ripete sull’azione successiva sempre con il centrale giallorosso che con il sinistro inquadra lo specchio della porta ma non sorprende il 72 dei granata. La trama tattica è chiara il Lecce fa la partita e la Salernitana ha messo il bus davanti alla porta, per difendersi  al 30’ giallorossi vicni al gol con Coda che sfrutta un errore della difesa e da posizione defilata impegna Belec che si salva con l’aiuto della traversa. Dopo 43 minuti possesso palla arriva finalmente il gol: Tachtsidis inventa per Pettinari che in area si libera della marcatura e con un bel diagonale fulmina Belec.

Nella ripresa la Salernitana alza la pressione e spinge e al 50’ va vicino al gol con Di Tacchio che ci prova dalla distanza, ma la sfera si perde di poco alta sopra la traversa; passano però appena tre minuti e il Lecce si fa vedere in avanti ancora con Pettinari de di destro sfiora il palo. Al 63’ l’episodio che complica la strada della Salernitana verso il pareggio, Bogdan stende Coda al limite dell’area di rigore, per l’arbitro non ci sono dubbi è rosso diretto.

I campani perdono la loro solidità difensiva e al 71’ il Lecce passa ancora, Maggio prima costruisce l’azione scarica per Rodriguez appena entrato restituisce il passaggio al suo compagno che di testa firma il 2-0. A questo punto la partita è finita, la Salernitana non attacca più nel Lecce c’è spazio anche per Yalcin che cerca la suan gioia personale ma non è fortunato al 90. Quinto successo consecutivo e secondo posto praticamente blindato. Ora non si tratta più di sogni ma di una solida realtà.