0 Condiviso 1546 Visto

Cittadini segnalano auto sospetta: i carabinieri arrestano tre topi d’appartamento (video)

SAMMICHELE DI BARI- Gioco di squadra a Sammichele Di Bari tra le prime sentinelle del territorio, i cittadini, e le forze dell’ordine: grazie alle segnalazioni di un’auto sospetta nella città di Monopoli e nei comuni vicini, i carabinieri sono riusciti ad arrestare tre topi d’appartamento. In carcere sono finiti V.N., 23enne, P.D. 62enne, con precedenti per reati contro il patrimonio e C.M., 65enne, due uomini e una donna.

Le segnalazioni dei cittadini

Nei giorni scorsi, i carabinieri della compagnia di Monopoli hanno ricevuto alcune segnalazioni per un’autovettura sospetta che si è aggirata sia nel centro di Monopoli sia in quelli limitrofi. La risposta degli uomini dell’Arma è stata immediata. Per scongiurare che quanto segnalato potesse rappresentare dei sopralluoghi per successivi furti in appartamento, i carabinieri, con appositi servizi di controllo del territorio nell’arco orario notturno, anche con auto-civetta, hanno coperto tutto il territorio di competenza al fine di intercettare l’autovettura segnalata.

Furto in appartamento: i topi colti sul fatto

Così, quando la notte scorsa i carabinieri di Monopoli hanno appreso la notizia che la stessa autovettura è stata segnalata nei pressi del comune di Sammichele di Bari, hanno dirottato, con l’ausilio dei colleghi della locale Stazione, i controlli in quel territorio, fino a rintracciare l’utilitaria oggetto delle segnalazioni proprio nelle vicinanze di un’abitazione.

Qui, l’ipotesi che potesse esserci un furto in appartamento in atto ha preso fortemente piede quando in lontananza i militari sono riusciti a vedere a bordo dell’autovettura una donna, che con fare nervoso ha continuato a scrutare l’abitazione e le vicine strade. La definitiva conferma all’ipotesi è arrivata, però, quando sono riusciti ad avere la visuale su una finestra dell’appartamento che è risultata forzata.

È scattato così il blitz dei carabinieri. Mentre alcuni hanno fermato la donna a bordo dell’autovettura, gli altri hanno fatto irruzione in casa, sorprendendo il topo d’appartamento ancora in azione con guanti e torcia, bloccandolo prima ancora che riuscisse ad asportare qualcosa.

Nel frattempo, poco lontano dall’abitazione, altri militari hanno intercettato una seconda autovettura con a bordo un terzo uomo che, a seguito di successivi accertamenti, si è appurato avere il compito di seguire a distanza la proprietaria dell’abitazione, uscita poco prima di casa, così da allertare i complici nel caso in cui fosse tornata indietro.

I carabinieri di Monopoli hanno così tratto in arresto V.N., 23enne, P.D. 62enne, con precedenti per reati contro il patrimonio e C.M., 65enne, tutti originari del barese. Per i due uomini e la donna si sono aperte quindi le porte del carcere, come disposto dal pm di turno della Procura di Bari, che ha chiesto la convalida dell’arresto e l’emissione di idonea misura cautelare.