0 Condiviso 778 Visto

Regione, il Tar decide: proclamati De Palma e Scalera al posto di Longo e Pendinelli

Cambia la mappa politica del Consiglio regionale pugliese, con la decisione del Tar si ristabilisce il rapporto tra maggioranza e opposizione.
Accolto il ricorso presentato da Vito De Palma (Forza Italia) e Antonio Scalera (Lista Puglia Domani), entrambi sono stati proclamati eletti, al posto di Giuseppe Longo della Lisa “Con”, già vice presidente della Regione e Mario Pendinelli (Popolari).
Adesso la maggioranza in seno alla massima assise regionale, scende da 29 a 27 consiglieri.
Il Tribunale amministrativo regionale con i dispositivi pubblicati, accoglie i ricorsi presentati dagli avvocati Luciano Ancora, Gianluigi Pellegrino, Ornella di Lecce e Gianluca Prete per conto di Vito De Palma e Antonio Scalera, ha ristabilito il corretto rapporto tra maggioranza e opposizione in consiglio regionale proclamando eletti i due esponenti del centro destra in sostituzione degli ultimi due entrati in consiglio nelle file della maggioranza.
“Il corretto equilibrio scaturito dal voto è stato finalmente ristabilito – hanno commentato i legali dei ricorrenti. I dispositivi del Tar – proseguono – sono immediatamente esecutivi, pertanto i due ricorrenti compongono sin da oggi il Consiglio con tutte le relative funzioni nelle commissioni e in aula”.
Nei prossimi giorni ci sarà il consiglio regionale nel corso del quale avverrà l’insediamento ufficiale e la conseguente surroga.

Nella foto in evidenza Vito De Palma