0 Condiviso 934 Visto

Ha nascosto cocaina in un muretto a secco in campagna: un pusher nei guai

ACQUAVIVA DELLE FONTI- Hanno notato i movimenti sospetti di un soggetto noto alle forze dell’ordine, così hanno deciso di seguirlo per vederci chiaro: è finito ai domiciliari un pusher 36enne di Acquaviva delle Fonti scoperto a nascondere nel muretto a secco dosi di cocaina.

È accaduto nelle campagne di Acquaviva delle Fonti, in contrada San Nicola, dove da alcuni giorni i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Gioia del Colle hanno controllato i movimenti sospetti di una vecchia conoscenza, un 36enne censurato del posto. Nel pomeriggio, dopo averlo osservato e pedinato sino in periferia, fino alla “Contrada San Nicola”, lo hanno visto fermarsi vicino a un terreno ed effettuare degli strani movimenti davanti a un muretto a secco che separa due fondi agricoli.

Prontamente gli operanti hanno deciso di intervenire e infatti, lo hanno sorpreso mentre, dopo aver spostato delle pietre, ha prelevato da una fessura un involucro contenente 50 grammi di cocaina. I militari nell’ispezionare il punto preciso del muretto a secco hanno trovato, all’interno di una busta della spesa di colore bianco ulteriori  600 grammi della sostanza suddivisi in 15 panetti. Tutto sottoposto a sequestro unitamente a un telefono cellulare trovato in suo possesso, e circa 600 euro, in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’illecita attività, nonché a vario materiale per il confezionamento. Tratto in arresto, il pusher è stato sottoposto agli arresti domiciliari e dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.