0 Condiviso 192 Visto

Porti: approvata perimetrazione Zona franca doganale Taranto

E’ stata approvata dal Direttore Generale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Marcello Minenna, la perimetrazione della Zona franca di Taranto, già definita dall’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio e costituita da undici lotti, pari ad una superficie di oltre 162 ettari. La zona franca interclusa di Taranto è stata istituita dalla legge 27 dicembre 2019, n.160, e consente ai fruitori di beneficiare di agevolazioni fiscali, tributarie e doganali. Lo scopo è quello di incentivare il recupero delle potenzialità del porto e sostenere il processo di riconversione dell’area di crisi industriale di Taranto. “L’operatività della zona franca – spiega una nota dell’Ufficio delle Dogane di Taranto, individuato quale autorità doganale competente – sarà determinata dalla Direzione Interregionale per la Puglia, il Molise e la Basilicata una volta verificata la presenza delle opere infrastrutturali e definite le modalità per assicurare la vigilanza doganale ai punti di entrata e uscita delle aree costituenti la zona franca. Relativamente al lotto n.11, l’operatività è altresì subordinata all’acquisizione della disponibilità giuridica da parte dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio”.