0 Condiviso 680 Visto

Pnrr, candidati progetti per 9,6 milioni di euro a Ginosa: nuove scuole, asili e palestre

GINOSA- Ampliamento della palestra “R. Leone”, nuova scuola dell’infanzia a Marina di Ginosa, realizzazione azienda agricola su terreni confiscati e ampliamento del centro raccolta rifiuti: ammonta a 9.628.000 euro l’importo complessivo dei progetti finora candidati al Piano nazionale di ripresa e resilienza dall’amministrazione comunale di Ginosa.

Demolizione e ampliamento palestra “R. Leone”, 2.330.000 euro

Il progetto prevede demolizione dell’attuale palestra della Scuola Leone e l’ampliamento della stessa, con la realizzazione di un nuovo campo sportivo multifunzionale (per basket, calcetto, pallavolo ecc.) spogliatoi, spalti e la dotazione di accessori per attività sportive.

Nuova scuola dell’infanzia a Marina di Ginosa, 2.553.600 euro

Il progetto riguarda la realizzazione di un immobile all’avanguardia sia sotto l’aspetto della eco-sostenibilità, sia in termini di costruzione dell’edificio e degli arredamenti, da adibire a scuola dell’infanzia, capace di accogliere fino a 150 bambini. Accanto a esso, sorgeranno aree verdi per svolgere numerose attività, come l’orto didattico, il giardino sensoriale e molto altro.

Ampliamento centro raccolta rifiuti, 783.770, 36 euro

Ampliamento e adeguamento del centro comunale di raccolta di rifiuti solidi urbani e assimilabili sito lungo la Strada Provinciale 4 – 783.770,36

Il progetto prevede l’estensione dell’attuale CCR con la preventiva fase di esproprio, un incremento della raccolta, selezione e gestione dei rifiuti attraverso sistemi automatizzati.

Asilo via F.lli Materano, 1.460.640 euro

Di dimensioni pari a 608 metri quadri + 120 metri quadri di porticato, la scuola dell’infanzia potrà accogliere complessivamente 60 bambini. Sarà dotato di area verde, giardino sensoriale e orto didattico, nonchè spazio attrezzato per il gioco all’aperto.

Masseria “Luna Nuova’’ Cav, 2.500.000 euro

Realizzazione di un’azienda agricola per la trasformazione dei prodotti agricoli caratterizzata da spazi adibiti alla formazione, specializzazione e inclusione sociale delle donne vittime di violenza e di 4 alloggi adibiti a coabitazione sociale su un terreno confiscato alla criminalità organizzata.

Già tutti ammissibili a finanziamento i progetti finora presentati dall’Ambito territoriale TA/1 che vede Ginosa capofila nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Ben 1.466.500 euro per quattro progetti.

“Da inizio anno a oggi, insieme agli Uffici Comunali di competenza, ci siamo concentrati sulle candidature di questi progetti al Piano nazionale di ripresa e resilienza – dice il sindaco Vito Parisi – come già detto, il Pnrr rappresenta una grande opportunità per il territorio e si basa soprattutto sul cambiamento e su una nuova idea di città che si realizza, con strutture, servizi mai offerti prima, che vadano incontro alle esigenze reali e che migliorino la qualità della vita delle comunità di Ginosa e Marina di Ginosa. Ma queste candidature sono solo un nuovo punto di partenza.

Stiamo rafforzando l’organico, soprattutto dell’Ufficio Tecnico, per gestire al meglio quella che sarà la seconda fase. Dopo l’avviso pubblico e la selezione effettuata, è operativo nell’ufficio di staff l’architetto Ivan Risimini, che si occuperà di coordinare le attività legate al Pnrr.

Ora, attendiamo fiduciosi l’esito delle candidature e lavoriamo a testa bassa, continuando con la programmazione che darà nuova vita agli aspetti sociali ed economici delle nostre comunità.”