0 Condiviso 525 Visto

Pignataro-show in Coppa Italia Dilettanti, Barletta in semifinale

CANOSA DI PUGLIA – Il Barletta schianta 3-0 il Locri al San Sabino di Canosa e vola alle semifinali di Coppa Italia Dilettanti. Una tripletta di Pignataro ribalta il 2-1 per i calabresi all’andata e regala ai biancorossi il penultimo atto della competizione contro l’Ossese, squadra sarda in provincia di Sassari.

Farina perde Milella per squalifica e Viscovich per infortunio ma ritrova Marangi e lo stesso Pignataro. Parte meglio il Locri, ma al 14′ ci prova Vicedomini con un tiro alto sulla traversa. Pignataro viene fermato dalla difesa amaranto due minuti più tardi, ma al 20′ arriva il gol del vantaggio: il numero 9 biancorosso raccoglie un cross di Russo dalla destra e gira la sfera all’angolino dove Gagliardotto non può arrivare. Esplode il San Sabino, ma nel Locri sale in cattedra Martinez. Prima un destro a giro che termina fuori al 23′, cinque minuti più tardi un destro a tu per tu con Tucci bloccato dal portiere. I calabresi provano a massimizzare gli sforzi, Leto ci prova su punizione al 39′ e con un tiro velenoso dalla distanza al 44′, ma all’intervallo si va con il Barletta avanti 1-0.

Ripresa che parte con le proteste dei padroni di casa per un contatto in area al 6′, Lavopa va a terra ma per l’arbitro è tutto regolare. Tre minuti dopo ci prova Cafagna da buona posizione ma Gagliardotto ci mette una pezza. Minuto 15: Lavopa trova Pignataro sul secondo palo, colpo di testa del centravanti biancorosso e 2-0 del Barletta. Pubblico biancorosso in estasi, prima del gelo al 25′: Catania mette in rete il possibile 2-1, ma il secondo assistente segnala un fuorigioco che annulla il gol. Passano due minuti e Cafagna lancia Pignataro davanti a Gagliardotto, controllo in corsa e palla in rete per il definitivo 3-0. Nel finale c’è solo il tempo per una parata di Tucci su Carella e per le espulsioni tra i calabresi: rosso a mister Mancini, poi Locri in 10 per il doppio giallo ai danni del neo-entrato Lucà.

Finisce col tris del Barletta, che si qualifica alle semifinali di Coppa Italia Dilettanti e sogna Firenze. Prima, però, c’è l’Ossese: andata a Canosa mercoledì 20, ritorno in Sardegna il 27 aprile.