Michele Cilli.

Omicidio Michele Cilli, al via il processo per Sarcina e Borraccino

BARLETTA – Si svolgerà giovedì mattina presso il Tribunale di Trani la prima udienza del processo a carico di Dario Sarcina e Cosimo Damiano Borraccino, nell’ambito del caso Michele Cilli. I due 34enni, arrestati lo scorso marzo, sono ritenuti responsabili dell’omicidio e della soppressione del cadavere del 24enne, il cui corpo non è mai stato ritrovato.

Il 22 settembre, il GIP del Tribunale di Trani Lucia Anna Altamura aveva accolto la richiesta del sostituto procuratore Francesco Aiello e aveva disposto il decreto di giudizio immediato per i due imputati. Successivamente, i legali di Sarcina e Borraccino hanno chiesto il rito abbreviato e su questo verterà l’udienza in programma non prima delle 9:30 di giovedì davanti al GIP Ivan Barlafante.

Sarcina è accusato di omicidio volontario e soppressione di cadavere e sarà difeso dall’avvocato Francesco Di Marzio, Borraccino è invece accusato di soppressione di cadavere e verrà difeso dal legale Nicola Mastropasqua. Entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere durante l’interrogatorio di garanzia dello scorso marzo.

Dalle ricostruzioni delle forze dell’ordine, nella notte tra il 15 e il 16 gennaio Cilli è stato raggiunto da Sarcina presso un bar nella zona sud di Barletta, dove stava festeggiando il compleanno di un amico. Il 34enne si è poi diretto presso un box in via Ofanto, dove si sarebbe consumato il delitto e successivamente, con la complicità di Borraccino, si è disfatto del corpo e degli indumenti della vittima. L’arresto è poi avvenuto il 22 marzo. La famiglia di Michele Cilli si costituirà parte civile.