0 Condiviso 869 Visto

Bari, “La notte è giovane”: oltre 3mila le adesioni di adolescenti. Prenotazioni aperte

BARI- Sono più di 3mila gli studenti tra i 12 e i 19 anni che hanno già aderito all’iniziativa regionale “La Notte è Giovane”. C’è però ancora possibilità di prenotarsi, in particolare nelle giornate di sabato e domenica, per poter effettuare la vaccinazione anti-Covid durante le aperture straordinarie in programma tra le ore 20 e le 24.

L’organizzazione dell’Asl Bari per gli hub

La Asl Bari ha messo a disposizione complessivamente 16 hub, distribuiti nelle tre giornate – venerdì 14 gennaio, sabato 15 e domenica 16 – dedicate alle somministrazioni anti-Covid per la fascia di età compresa tra i 12 e i 19 anni. Un’ulteriore opportunità offerta ad una generazione che, aderendo massicciamente alla campagna, ha sinora dimostrato grande senso di responsabilità: il 93 percento ha ricevuto almeno la prima dose (79 percento il dato Italia), l’89 percento ha ultimato il ciclo primario (rispetto al 75,5 percento nazionale) e il 24 percento di chi lo ha completato da quattro mesi ha anche fatto la dose “booster”.

Nella città di Bari, dunque, porte aperte a ragazze e ragazzi nell’Hub Fiera del Levante Bari in tutte e tre le serate, da venerdì a domenica.

Gli hub in provincia di Bari per “La notte è giovane”

Stessa disponibilità ad Alberobello (via Confine), nell’ex scuola media Nitti di Sammichele di Bari (via della Repubblica) e nel Palazzetto dello Sport di Triggiano (via Ferrari). Seduta vaccinale doppia (venerdì e sabato) negli hub di Terlizzi (Palachicoli – via Cappella dei Chicoli), Ruvo di Puglia (via Volta) e Bitonto (Scuola media Rutigliano – via Moschetta).

Venerdì sera i giovanissimi potranno vaccinarsi nel Palazzetto di Altamura (via Manzoni), nella Fiera di San Giorgio a Gravina in Puglia (via Spinazzola), a Mola di Bari (c/o Sisp via Canudo) e a Noicattaro (Cag Giardini Matteotti). Sabato, infine, seduta straordinaria nello Stadio dell’Atletica di Molfetta (via D’Acquisto), nel Palasport D’Aprile di Polignano (via Conversano), a Capurso (via Valenzano) e Monopoli (via Arenazza), mentre nell’hub di Corato (via Sant’Elia) sarà possibile vaccinarsi soltanto domenica.

“Il modello pugliese esempio per tutti”: le parole del ministro all’Istruzione Bianchi

Il governatore è intervenuto commentando le parole del ministro all’Istruzione Patrizio Bianchi che ha citato il modello pugliese di vaccinazione nelle scuole, dedicandosi anche alla fascia pediatrica under 12.  “Le parole del ministro Bianchi sono un riconoscimento importante per la Puglia, che vorrei condividere con tutti gli operatori sanitari, della protezione civile, della scuola, con tutte le famiglie e i loro bambini – ha detto il presidente della Regione Puglia. – Siamo felici come pugliesi di poter essere un modello virtuoso per il Paese. Quando abbiamo deciso di vaccinare i bambini tra i 5 e gli 11 anni a scuola, in sinergia con le Asl e i pediatri, lo abbiamo fatto con convinzione, perché quello era l’ambiente più sicuro e familiare per i piccoli e le loro famiglie. I pugliesi hanno risposto benissimo, la squadra della sanità e della scuola ha lavorato in maniera eccellente e oggi i numeri parlano da soli. Andiamo avanti così, perché il vaccino è la principale protezione che abbiamo contro il covid”.