“Notte barlettana”, controlli carabinieri: oltre tre mila euro di multe ad autisti indisciplinati

BARLETTA- Oltre cento auto controllate e oltre tre mila euro di multe agli autisti indisciplinati: controlli a tappeto dei carabinieri della compagnia di Barletta in occasione dell’evento “Notte barlettana” anche con pattuglie a piedi nel centro storico.

La manifestazione ha visto una grande affluenza di cittadini che -anche dai limitrofi comuni di Andria, Cerignola e Trani- si sono riversati per le vie cittadine di Barletta per trascorre qualche ora di divertimento. I servizi specifici sono stati organizzati sull’oramai consolidato modello di servizio “a largo raggio” e hanno coinvolto, oltre al comune di Barletta, anche quelli di San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli, per prevenire eventuali disordini e rassicurare la cittadinanza, attraverso una presenza discreta ma efficace per tutto l’arco della serata, sia in centro sia in periferia.

Un dispositivo strutturato, quello messo in campo dall’Arma, che ha visto operare sul territorio le pattuglie della stazioni di Barletta, San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli, oltre a quelle della sezione Radiomobile dedicate, in modo particolare, alla gestione del pronto intervento.

Le pattuglie a piedi nel centro storico delle città e quelle a bordo di autovetture hanno controllato oltre 100 veicoli e persone in transito ed elevato sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni al codice della strada e leggi speciali per oltre tre mila euro. Particolare attenzione è stata inoltre rivolta al controllo dei numerosi locali presenti nel centro città, aperti fino a tardi in virtù dello speciale evento, per verificare l’eventuale somministrazione di bevande alcoliche a soggetti minori. Grande attenzione è stata rivolta, ancora una volta, al controllo dei locali presenti nella zona 167 di Barletta, alcuni dei quali molto frequentati soprattutto dai giovanissimi.

I servizi dedicati svolti dai militari della dell’Arma continueranno con regolarità anche nelle prossime settimane, e nei restanti comuni della BAT, per garantire una sempre maggiore aderenza del servizio alle criticità del territorio e alle istanze della cittadinanza.