0 Condiviso 714 Visto

Premio Nobel Fisica: un francavillese nel gruppo di Giorgio Parisi

FRANCAVILLA FONTANA- Cosimo Lupo, classe 1989, Mino per gli amici, è nel gruppo di lavoro del Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi: per conoscerlo, giovedì 14 ottobre alle 19 l’incontro in streaming sulla pagina facebook di Nativa.

Breve biografia di Mino Lupo

Cosimo Lupo è nato e cresciuto a Francavilla Fontana. Dopo la maturità al liceo scientifico “Ribezzo”, nel 2008 ha varcato per la prima volta la soglia del Dipartimento di Fisica dell’università La Sapienza di Roma. E da allora non ne è più uscito.

Qui, già durante il corso di laurea magistrale, è entrato nel gruppo Chimera, fondato nel 1992 da Giorgio Parisi e Enzo Marinari. Quello stesso Giorgio Parisi al quale qualche giorno fa è stato assegnato il Premio Nobel per la Fisica.

Nel 2016 Mino ha conseguito il dottorato di ricerca in Fisica alla Sapienza lavorando con Giorgio Parisi e Federico Ricci Tersenghi, suo allievo di lunga data, alla comprensione dei sistemi disordinati.

Dopo tre anni come ricercatore presso l’École Normale Supérieure di Parigi, dove ha svolto degli studi teorici sul sistema immunitario, è tornato a fare ricerca a Roma. Oggi si occupa di reti neurali, che imitano il comportamento del cervello.

Per vedere la storia di Mino in diretta streaming dalla pagina di Nativa giovedì 14 ottobre alle 19.00 seguire il link [https://www.facebook.com/associazionenativa/].

Interverranno:

  • Enrico Saponaro, presidente di Nativa
  • Fabrizio Morleo, architetto, docente e socio fondatore di Nativa
  • Cosimo Lupo, assegnista di ricerca presso l’Istituto nazionale di Fisica nucleare (Infn)

L’aps Nativa

Nativa nasce nel maggio 2021 a Francavilla Fontana. Il suo scopo è riconnettere, raccordare e raccontare le decine di persone nate e cresciute nei paesi del Mezzogiorno ma che, per i vari motivi della vita, sono andate via. Un modo per farle ritornare e un modo per arricchire le comunità locali attraverso le esperienze e le competenze maturate altrove dai propri concittadini.