0 Condiviso 764 Visto

Misure prevenzione patrimoniale: giornata studio presso la Legione Allievi delle Fiamme gialle

BARI- Si è svolto nella giornata del 18 maggio, presso l’Auditorium “Cap. Pil. Paolo Mancini” della Legione Allievi della Guardia di Finanza, un convegno sul tema “Misure di prevenzione patrimoniale: tra problemi interpretativi e ricerca di prassi efficienti”, organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura – Formazione Decentrata di Bari.

Alla giornata di studio hanno partecipato, oltre a militari di ogni ordine e grado della Guardia di Finanza – che per la sua naturale vocazione di polizia economico/finanziaria è particolarmente impegnata nel settore – anche appartenenti ad altre Forze di Polizia, nonché magistrati specificatamente interessati alle problematiche tecnico/giuridiche connesse all’applicazione delle misure di prevenzione personali/patrimoniali previste dal cosiddetto “codice antimafia” (D. Lgs. n. 159/2011).

Il convegno, tra i suoi obiettivi, si è tra l’altro proposto l’intento di operare un bilancio delle norme in questione a oltre dieci anni dall’introduzione del citato D. Lgs. n. 159.

Infatti, la sottrazione dei patrimoni illecitamente acquisiti costituisce un importante tassello del contrasto da parte dello Stato a numerose forme di devianza criminale, e le misure di prevenzione patrimoniali rappresentano uno degli strumenti dedicati e, al contempo, più utilizzati a questo scopo. In tal senso si registrano i diversi interventi normativi volti ad aumentare lo spettro dei destinatari delle misure di prevenzione.

Dopo l’indirizzo di saluto da parte del comandante della Legione Allievi, Gen. D. Giuseppe Gerli, hanno relazionato per gli aspetti di precipua competenza, il Procuratore della Repubblica, Roberto Rossi, il presidente della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, Giulia Romanazzi, il giudice sezione misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, Giovanni Anglana, il sostituto procuratore presso la Corte di Appello di Bari – Pool Misure di Prevenzione, Giannicola Sinisi e il giudice della Corte di Appello di Bari – Sezione Misure di Prevenzione, Alessandra Piliego. Gli interventi sono stati coordinati dai Referenti della Formazione Decentrata della Corte di Appello di Bari, Ettore Cardinali e Annachiara Mastrorilli.

Successivamente è seguito un interessante dibattito. Al termine il Procuratore Roberto Rossi ha voluto ringraziare il generale Giuseppe Gerli per l’ospitalità offerta all’evento dalla Legione Allievi, antica fucina di formazione dei futuri Finanzieri, in grado di assicurare lo svolgimento di moderne attività didattiche e di garantire elevati livelli di addestramento nei settori in cui la Guardia di Finanza è chiamata ad operare con articolazioni specialistiche (S.A.G.F., A.T.P.I., cinofili, Polizia del mare).